Le più importanti e influenti teorie sul pensiero in psicologia scopri quali sono

Rate this post

Esistono diverse tipologie di pensiero tipiche dell’attività del pensare che interessa ognuno di noi

Tutti noi indubbiamente pensiamo e nella nostra mente possiamo distinguere tante diverse tipologie di pensiero. La psicologia distingue tra diverse forme di pensiero come per esempio il pensiero intuitivo e quello logico, il pensiero introverso e quello estroverso ecc.

Il pensiero intuitivo: tipico delle persone creative

Il pensiero intuitivo è tipico delle persone con una mente elastica e allo stesso tempo creativa. Le persone con buona capacità di immaginazione e anche fantasia possono arrivare a conclusioni inaspettate difronte alla ricerca della soluzione a un problema. Mentre le persone che tendono ad avere un pensiero logico generalmente sono propense a seguire delle regole e delle fasi di ricerca per la soluzione di problemi. Entrambe le modalità di pensiero sono valide; sono semplicemente due modi differenti di affrontare una situazione problematica.

Pensiero introverso e pensiero estroverso: due modi di guardare il mondo

Il pensiero introverso è caratteristico delle persone che amano pensare in autonomia e per lo più in solitudine, ovvero sono persone che sono meno propense a stare in mezzo agli altri. Gli estroversi sono invece persone che amano confrontarsi e pensare e discutere insieme agli altri. Per approfondire l’introversione e l’estroversione puoi leggere questo articolo Che differenza c’è tra introversione e estroversione?

Le tre fasi che seguiamo in genere quando cerchiamo la soluzione a un problema

In ogni caso molto spesso quando pensiamo cerchiamo la soluzione a dei problemi e ogni problema si risolve partendo da un punto e progredendo fino alla meta attraverso tre fasi:

  • comprendere e interpretare il problema: ovvero analizzare le informazioni possedute e quelle necessarie. La prima cosa fondamentale è avere chiaro qual è il problema, ovvero capire bene qual è la difficoltà e la questione da risolvere.
  • ideare un piano: in altre parole utilizzare un tipo di pensiero adatto a risolvere il problema. Tipi di pensiero diversi (per esempio strategie per tentativi ed errori o insight) possono raggiungere comunque lo stesso obiettivo, ma in tempi diversi, ovvero con gradi differenti di efficacia.
  • portare a termine il piano, verificando il percorso con uno sguardo retrospettivo, in modo da cogliere la logica della strategia usata e verificare se la soluzione è esatta. Per approfondire il tema della risoluzione di problemi, il problem solving, puoi leggere questo articolo Che cos’è il problem solving?

Il pensiero riproduttivo: seguire delle regole e degli standard per trovare soluzioni

Per la seconda fase, ovvero ideare un piano, si possono usare due tipi di pensiero, quello produttivo e quello riproduttivo. Nel pensiero riproduttivo il problema viene risolto applicando al problema una regola o conoscenze o fatti acquisiti nelle esperienze precedenti. In questo caso la soluzione compare gradualmente e non è accompagnata da alcuna sorpresa. Il pensiero riproduttivo si chiama così proprio perché ripete una strategia già utilizzata, ripetendo le regole già conosciute per risolvere un problema. Si può prendere ad esempio un problema precedente e metterlo a confronto con quello presente per individuare dei punti in comune e delle soluzioni comuni.

Il pensiero produttivo e l’insight

Nel pensiero produttivo si cerca un approccio originale e non ortodosso, applicando metodi nuovi e strategie innovative. Questa tipologia di pensiero è tipica delle persone creative che non seguono delle regole o dei piani prestabiliti per trovare la soluzione a un problema. In tal caso le soluzioni si presentano all’improvviso, con un insight, ovvero con un’intuizione totalmente nuova. Se vuoi approfondire cos’è l’insight puoi leggere questo articolo Qual è la teoria dell’insight?

Gli psicologi della Gestalt hanno approfondito i meccanismi psicologici legati al pensiero produttivo e all’insight, stabilendo che il pensiero produttivo è un processo dinamico connesso a variabili emotive, per esempio la tensione dovuta al problema, la sua attenuazione con la soluzione del compito. Se vuoi approfondire la psicologia della Gestalt puoi leggere il seguente articolo Che cos’è la psicologia della Gestalt?

Cosa pensano gli psicologi della Gestalt del pensiero produttivo?

Secondo gli psicologi della Gestalt le caratteristiche essenziali delle soluzioni produttive sono: non essere ancorati alle abitudini, non limitarsi a ripetere pedissequamente ciò che viene insegnato, non procedere con un modo di pensare meccanico, osservare la situazione a mente aperta. La visione deve essere complessiva, cercando di capire o scoprire in che modo il problema e la situazione sono in relazione tra loro. Inoltre è importante cercare di comprendere la relazione tra forma e compito assegnato e cogliere i caratteri di struttura essenziali.

Il pensiero produttivo consiste soprattutto in un’attività di ristrutturazione dei rapporti tra gli oggetti presenti nel campo percettivo. In alcuni casi, meno frequenti, le persone risolvono i problemi in modi insoliti e ciononostante del tutto appropriati. Si parla in questo caso di pensieri creativo.

Le caratteristiche delle persone creative? Che ragionamenti fanno?

Le persone creative non utilizzano processi di pensiero molto diversi da quelli delle persone non creative ma è diverso lo spazio assegnato alle singole fasi che portano alla soluzione del problema. Nel pensiero creativo applicato alla soluzione dei problemi si rilevano quattro fasi:

  • la preparazione, ovvero la raccolta di informazioni
  • l’incubazione, fase in cui il problema viene accantonato, pur continuando la mente a rimuginare su una possibile soluzione
  • l’illuminazione, il momento in cui, come per magia, comprare l’insight, la soluzione
  • la verifica, dove si stabilisce se la soluzione è realmente efficace

Si noterà che non esiste una grande differenza con le fasi descritte per la normale soluzione di un problema. La differenza evidente, come già accennato, è il diverso ruolo che il cervello del creativo assegna alla fase dell’incubazione. Non è chiaro perché l’incubazione sia così importante.

Perché il pensiero creativo può essere così utile per trovare la soluzione a un problema?

E’ possibile che lo spazio dedicato a questa fase consenta di allontanare il livello di tensione tipico della fase preparatoria, consentendo un rapporto più sereno, spesso giocoso con il problema. Ciò permetterebbe l’emergere di idee originali o addirittura bizzarre che, associate a ottime capacità intellettive, darebbero origine a nuove idee completamente innovative. Se vuoi approfondire cosa vuol dire avere una mente elastica e perché può essere così utile nell’affrontare le situazioni puoi leggere il seguente articolo Come avere una mente più elastica?

Ti consiglio un libro..

Problem solving e decision making. Individui, gruppi, culture e soft skill

Come Sviluppare il Tuo PENSIERO STRATEGICO: Tecniche di Problem Solving per imparare a pensare rapidamente, trovare soluzioni creative e dominare qualsiasi contesto

Leggi anche —-> Che cosa sono le illusioni ottiche?

—–> Tonici per il viso detergenti idratanti

—–> Che cos’è la zona di comfort?

—–> Olio essenziale di rosmarino come farlo

——> Come rendere leggero il dolore?

—–> Che vuol dire cogito ergo sum?

—–> https://www.passionepsicologia.org/la-teoria-della-creativita-origini-e-caratteristiche/

—–> https://www.passionepsicologia.org/seneca-frasi-per-essere-felici/

—–> https://www.passionepsicologia.org/jung-e-luomo-alla-riscoperta-della-sua-anima/

—–> https://www.passionepsicologia.org/la-mente-intuitiva-e-un-dono-divino/


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Silvana Santospirito

Temi e teorie interessanti di ambito psicologico.

Una risposta a “Le più importanti e influenti teorie sul pensiero in psicologia scopri quali sono”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *