Rendi leggeri i tuoi mali invece di renderli odiosi

Rate this post

Rendi leggeri i tuoi mali invece di renderli odiosi

Questo articolo si intitola proprio con un pensiero di Lucio Anneo Seneca che recita così: ” in qualsiasi genere di vita troverai diletti, svaghi e piaceri se saprai render leggeri i tuoi mali invece che renderli odiosi”.

In effetti ognuno può dire di avere o sentire qualcosa che non và. Il trucco sta proprio nel sapere alleggerire il carico. I latini, in quanto a esperienza di vita, la sapevano proprio lunga. Seneca riteneva infatti che in ogni genere di vita ci può essere piacere se si è in grado di cogliere quello che di positivo abbiamo intorno.

Non sempre può essere facile alleggerire i propri mali, nonostante questo abbiamo sempre la possibilità di riflettere. Possiamo riflettere. Possiamo qualche volta prenderci del tempo con la speranza di riuscire a vedere un qualcosa di positivo in qualsiasi circostanza. La società e la vita non sempre ci permettono di fermarci, ma quando questo diventa necessario allora abbiamo il dovere e il diritto di farlo. Abbiamo il diritto di vederci più chiaro e comprendere che cosa ci fa male.

Restando in ambito psicologico, abbiamo sempre l’opportunità di chiedere aiuto. Può sembrare banale ma certe volte parlare con qualcuno che sta energeticamente meglio di noi può essere un toccasana incredibile. Così abbiamo bisogno di mettere per un momento da parte tutte quelle emozioni distruttive come l’ira, l’invidia, la gelosia, la paura, il panico, la stanchezza e via dicendo. Se parliamo con qualcuno che ci vede più chiaro di noi possiamo vedere anche altre strade oltre la sofferenza.

Soltanto gli stolti non cambiano mai opinione e noi perché non dovremmo cambiare idea su una situazione che ci fa stare male? A volte una riflessione più profonda può aprirci a nuove visioni. La vita sembra darci nuove possibilità. Si chiama proprio “il campo delle infinite possibilità” quello che abbiamo davanti quando la nostra visuale diventa chiara.

Non è facile aprire gli occhi della mente ma quando non abbiamo altra scelta qualcosa inizia a vedersi. Dobbiamo darci altre chance. Dobbiamo farlo, per noi, per i nostri affetti, ma soprattutto per la nostra vita. Allora comprendiamo che forse tutto quel dolore può essere superato e possiamo trovare una motivazione in più.

C’è chi è più superficiale, chi è più sensibile. La bellezza sta proprio nelle differenze perché sono le differenze che arricchiscono. Talvolta però le differenze possono alzare un muro tra noi e gli altri. Allora come superarlo? Sicuramente aprendo gli occhi della mente e capendo che in fondo io sono l’altro e l’altro è me. Non siamo infondo così diversi. A volte siamo stesso noi ad alzare muri, sentendoci diversi. Possiamo prendere in considerazione l’idea che forse ci sbagliamo? Io direi che dobbiamo anche prendere in considerazione di sbagliarci.

La prima legge da considerare è quella di “accettare” ciò che è diverso perché è bello. Soltanto accettando ciò che siamo possiamo ritornare ad avere fiducia. Fiducia in noi stessi, fiducia nel mondo, fiducia nella vita. Certamente con i tempi che corrono non è facile trovare questo senso di fiducia. Allora dobbiamo pur contare su qualcosa e direi di iniziare da noi stessi e poi tutto il resto.

Ritornando al discorso iniziale, proviamo ad imparare ad essere più leggeri, a planare sulle cose dell’alto, come recita una celebre frase. Con un po’ di distacco dei nostri “mali” possiamo guardare le cose più chiaramente. A volte abbiamo bisogno di una lente di ingrandimento, forse la nostra vista non è abbastanza allenata. Ecco, abbiamo bisogno di allenamento e allora possiamo trovare in noi la giusta speranza.

https://www.amazon.it/serenità-Lucio-Anneo-Seneca/dp/8854980536/ref=sr_1_1?crid=3NMIO7AE7ZOLJ&keywords=lucio+anneo+seneca&qid=1667298766&qu=eyJxc2MiOiIzLjM4IiwicXNhIjoiMy4xMiIsInFzcCI6IjIuMDAifQ%3D%3D&sprefix=lucio+anneo+%2Caps%2C159&sr=8-1&tag=gz-blog-21&ascsubtag=0-f-n-av_scienzedelleducazione

 

KODAK Digital Still Camera

Camminare migliora la salute fisica e mentale

I passaggi fondamentali per avere fiducia

Sigmund Freud spiegato in modo semplice

5 frasi zen che ispirano la tua mente

“Questo articolo può contenere uno o più link di affiliazione”

Silvana Santospirito

Pedagogista, educatrice professionale. Appassionata di cultura generale e aggiornamento. Scrivo per pensare e penso per scrivere, così vengono fuori i miei articoli. La scrittura è espressione dell'anima. Esprimersi sempre, reprimersi mai.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.