Cogito ergo sum, Cartesio

Rate this post

Cogito ergo sum, Cartesio

Questa massima del filosofo Cartesio “Cogito ergo sum” vuol dire: penso dunque sono.

Cartesio è un filosofo che riflette profondamente sul concetto del “dubbio”. Cartesio cerca di teorizzare un metodo per distinguere il vero dal falso. La teoria da cui parte il filosofo si basa sul fatto che “tutte le cose di cui si possa minimamente dubitare, non possono essere considerate vere”. Da questo Cartesio inizia a mettere in dubbio ogni cosa, persino la matematica. Per l’autore tutto è dubbio, non esiste certezza di cui non si possa dubitare. Dunque Cartesio è sicuramente il filosofo del dubbio.

Secondo il filosofo noi conosciamo attraverso i sensi (olfatto, gusto, tatto, vista, udito) e tutte le conoscenze sensibile possono essere fallace. In base al dubbio Cartesiano tutto dipende da Dio, dunque non possiamo essere certi neppure delle operazioni matematiche. I sensi sono soggettivi poiché quello che tu puoi considerare una certezza, potrebbe essere una supposizione per me. Mettendo in dubbio qualsiasi cosa che appartiene al mondo, noi parliamo quindi di dubbio “iperbolico”.

Il filosofo parla addirittura di un “genio maligno” che si insinua nel mondo e nelle nostre menti per ingannarci. Questo genio maligno ci porta a credere vero tutto ciò che in realtà è falso. L’unica verità per Cartesio, quindi, è il “cogito ergo sum”. Se io sto dubitando di qualcosa, vuol dire che sto pensando e si conseguenza, se sto pensando, io esisto. Questa è l’unica certezza per il filosofo “penso dunque sono”. E’ proprio il pensiero che dubita, è il pensiero che ci permette di dubitare. Se possiamo pensare e dubitare vuol dire che noi esistiamo. In questa ottica Cartesio è il fondatore del “razionalismo filosofico”. In primo piano si trova la ragione.

Puoi approfondire la filosofia di Cartesio acquistando e leggendo il libro che ti consiglio al link di sotto direttamente su Amazon:

https://www.amazon.it/1637-1649-francese-latino-fronte-multilingue/dp/8845263320/ref=sr_1_5?crid=4YJDXZ7977RY&keywords=cartesio&qid=1667298893&qu=eyJxc2MiOiI0LjQwIiwicXNhIjoiNC4yNiIsInFzcCI6IjQuNTMifQ%3D%3D&sprefix=cartesio%2Caps%2C141&sr=8-5&tag=gz-blog-21&ascsubtag=0-f-n-av_scienzedelleducazione

“Questo articolo può contenere uno o più link di affiliazione”.

Silvana Santospirito

Pedagogista, educatrice professionale. Appassionata di cultura generale e aggiornamento. Scrivo per pensare e penso per scrivere, così vengono fuori i miei articoli. La scrittura è espressione dell'anima. Esprimersi sempre, reprimersi mai.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.