Olio essenziale di rosmarino come farlo

Rate this post

Olio essenziale di rosmarino come farlo

Semplici indicazioni per fare l’olio di rosmarino a casa e usarlo per la cura del benessere personale.

Dalle piante medicinali e aromatiche possiamo ricavare gli oli vegetali. Possiamo ricavarne numerosi vantaggi per la cura del corpo e della mente e godere dei benefici di queste piante. Un processo molto utilizzato è quello di “macerazione” attraverso il quale possiamo godere delle proprietà di queste piante.

L’olio essenziale di rosmarino è usato fin dall’antichità, da millenni, proprio per le sue proprietà curative. Per esempio, ha un’alta capacità di stimolare la circolazione sanguigna e la ricrescita dei capelli. Per questo è largamente utilizzato contro la caduta dei capelli.

Altre proprietà importanti dell’olio di rosmarino sono le proprietà antisettiche e così viene utilizzato per trattare la forfora, problemi della pelle come dermatite seborroica e altre condizioni associate.

E’ ottimo anche contro dolori muscolari e articolari e grazie alle sue caratteristiche aromatiche può essere utile anche ad alleviare lo stress, la stanchezza e decongestionare le vie respiratorie.

Gli ingredienti che servono per fare l’olio di rosmarino a casa sono i seguenti:

  • rosmarino fresco o secco
  • un olio vettore (di mandorle, di girasole per esempio)
  • un barattolo di vetro con chiusura ermetica
  • un barattolo con il vetro opaco
  1. Per prima cosa disinfettare bene i barattoli con alcool e lavare bene la pianta eliminando le parti in cattivo stato. Asciugare il tutto con della carta da cucina e mettere il rosmarino nel barattolo.
  2. Versare l’olio vettore coprendo la pianta per intero
  3. Chiudi il barattolo, agitalo un po’ e lascialo chiuso al fresco e buio per 40 giorni
  4. Bisogna agitare il barattolo ogni due o tre giorni
  5. Una volta passati i 40 giorni filtra e conserva nel barattolo di vetro opaco

L’olio di girasole in cosmetica

L’olio di borragine vegetale

4 Offerte Imperdibili di cosmetica

Silvana Santospirito

Pedagogista, educatrice professionale. Appassionata di cultura generale e aggiornamento. Scrivo per pensare e penso per scrivere, così vengono fuori i miei articoli. La scrittura è espressione dell'anima. Esprimersi sempre, reprimersi mai.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.