Verso la conoscenza di se stessi: distinguersi per vivere felici

Rate this post

Oggi si parla e si scrive molto di spiritualità. Così molti maestri spirituali cercano di diffondere le proprie conoscenze per aiutare gli altri. La prima cosa che un maestro spirituale cerca di insegnarti è: sii te stesso. Cosa vuol dire essere se stessi? Se smettiamo di inseguire ideali errati e di adeguarci a 360 gradi alla molteplicità troveremo la nostra vera strada. Così abbiamo bisogno per prima cosa di conoscerci e riconoscerci. Se siamo sempre lì a inseguire le prossime scarpe alla moda, il pensiero politico dei conoscenti o colleghi, la mentalità della gran parte delle persone….stenteremo ad avere una nostra individualità.

La prima cosa da fare è quindi cercare la tua identità dentro te stesso. Ricorda che sei un essere unico, completamente diverso da chiunque altro. Questo è veramente importante perché affermare la propria individualità e allo stesso tempo diversità è un passo importante verso il proprio benessere. In poche parole non dobbiamo provare a somigliare a qualcun altro che apparentemente ci sembra migliore di noi.

Quando le persone si adeguano alla massa noi ci modelliamo e ci rimescoliamo. Così non riusciamo più a distinguerci dagli altri. In generale sembra una strada più facile quella di adeguarsi alla moltitudine perché ci si limita a seguire il pensiero della maggioranza. Così non abbiamo bisogno di “pensare” e non abbiamo bisogno di sviluppare una mentalità nostra. Tutto questo però ci limita: ovvero ci limita nella nostra libertà.

Aspirare alla conoscenza di sé indica che sei arrivato a comprendere una cosa: il bisogno di conoscere te stesso, direttamente e non attraverso gli altri. Un passo importante del pensatore e mistico Osho recita così: “le persone non hanno un’idea precisa sulle proprie condizioni di spirito, perché dentro di loro coesistono molti stati d’animo: gradirebbero rispondere si e no a ogni domanda.”

Cosa ci insegna questo passo di Osho? Ci dice proprio che quando non abbiamo una nostra identità ben distinta tendiamo a non avere neanche un nostro pensiero personale. Tendiamo a seguire quello che pensano gli altri e non sviluppiamo un pensiero critico. Quando noi vogliamo essere uguali agli altri ci costruiamo delle catene. Non abbiamo più la nostra vera libertà.

Così un viaggio di esplorazione dentro se stessi, magari fatto con l’aiuto di grandi maestri spirituali, può aiutarci veramente a comprendere chi siamo e qual è la nostra strada. Se abbiamo un desiderio noi dobbiamo impegnarci nell’inseguirlo e nel realizzarlo. Con riflessioni più profonde a volte riusciamo a penetrare nella verità delle cose e con gli occhi e il cervello acceso possiamo notare i dettagli che sfuggono a occhi disattenti. La bellezza si trova ovunque ma se non la cerchi per prima cosa dentro di te non potrai sperare di trovarla altrove.

Libri suggeriti —–>

Il benessere emotivo: Trasformare paura, rabbia e gelosia in energia positiva

Crea il tuo destino: Le intuizioni che cambiano la vita

Fare Pace con Se Stessi: Lascia andare il passato per tornare alla vita (La Via della Trasformazione)

Leggi anche —–> Il narcisista non bacia? [si o no?]

—–> Emozioni: le sento e finalmente vivo.

—–> DANTE Alighieri spiegato in maniera SEMPLICE

—-> La mente intuitiva è un dono divino

—- https://www.passionepsicologia.org/teorie-sul-pensiero-in-psicologia/

—–> https://www.passionepsicologia.org/la-teoria-della-creativita-origini-e-caratteristiche/

—–> https://www.passionepsicologia.org/seneca-frasi-per-essere-felici/

—-> https://www.passionepsicologia.org/non-fare-troppi-commenti-ma-vivi-la-vita/

—-> https://www.passionepsicologia.org/guida-avanzata-come-essere-felici/


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Silvana Santospirito

Temi e teorie interessanti di ambito psicologico.