Domandati sempre se in cuor tuo è la cosa giusta da fare

Rate this post

Una domanda importante: qual è la cosa giusta per me? Come riuscire a capirlo? Chi o cosa devo ascoltare? Leggiamo in questo articolo alcuni suggerimenti che possono ispirarti..

Ci riempiamo la testa di dilemmi, di cose inutili, troppe cose inutili e fastidiose. Così la nostra stessa testa ci inganna e ci fa credere cose false. I pensieri viaggiano veloci e siamo affranti dai dubbi difronte a delle scelte. Così non abbiamo ben chiaro cosa fare, abbiamo mille dubbi e incertezze e abbiamo bisogno di capire cosa è giusto per noi. Chi ascoltare? Cosa fare? Come possiamo sistemare la situazione di dubbio e incertezza? Nel titolo dell’articolo c’è uno spunto importante: domandarsi se quello che stiamo facendo è la cosa giusta per noi. Ma soprattutto.. sento in cuor mio che è la cosa giusta? Rispondere a questa domanda è fondamentale.

Meno ragionamenti e più istinto autentico e sincero.. perché quando ragioniamo troppo complichiamo le cose?

Siamo mossi troppo spesso da scelte fatte di ragionamenti su ragionamenti, fatte di tanti pensieri ma alcune volte la cosa importante è solo chiedersi cosa sente il nostro cuore. Quando ragioniamo solo con la testa la nostra scelta non reggerà. Abbiamo bisogno di capire cosa ci fa stare bene. Non abbiamo bisogno necessariamente di fare lunghi viaggi dall’altra parte del globo ma abbiamo bisogno nel nostro piccolo di sentirci sereni ed appagati.

Abbiamo bisogno innanzitutto di capire cosa fa bene al nostro cuore, cosa ci fa stare sereni, cosa ci fa ridere e gioire. Più che cercare una vita fatta da sregolatezze e finti piaceri, vite fortemente mondane e spericolate, alcune volte abbiamo bisogno semplicemente di un po’ di serenità. Dove cercare la nostra serenità? Non c’è altro luogo che il nostro cuore. La mente ci inganna, ci allontana dal nostro sentire più profondo e autentico. Dovremmo tornare a ritrovare quel nucleo importante, quel centro, quel luogo sicuro e sereno.. quello è un luogo magico dove ogni cosa diventa possibile. Quel luogo magico è il nostro agire più sincero, più profondo.

Ritrova la tua dimensione autentica e tutti i tuoi dilemmi e problemi scivoleranno via..

Così a tutte le età è possibile trovare la nostra dimensione autentica perché se viviamo vite false e lontane dai nostri desideri più sinceri prima o poi tutti i nodi vengono al pettine. Così dobbiamo domandarci: il mio cuore lo desidera? Questo è quello che fa ridere il mio cuore? Questo è quello che cerco profondamente? Mi fa stare bene..? Dei pensieri più profondi e meno superficiali a volte possono risolvere alcune situazioni difficili.

La nostra odierna società è molto fondata sul superficiale e sull’effimero, la nostra è la cultura del superficiale. E’ proprio qui che dobbiamo ribellarci e pensare diversamente. Quando scendiamo più in profondità nei nostri pensieri troviamo soluzioni che non credevamo di avere. Questo accade perché ci avviciniamo a quel nucleo importante che è il nostro sentire magico: il cuore.

ti suggerisco un libro..

L’era del cuore. Come trovare il coraggio per essere felici

Il vero amore (non) è un mito. Liberati dalle relazioni tossiche

Il potere di Adesso: Una guida all’illuminazione spirituale

Questo articolo può contenere uno o più link di affiliazione da cui si ottiene una piccola quota dai ricavi.

Leggi anche: Impara ad avere cura di te e dimentica l’ansia

Leggi anche: Come avere più costanza?

Leggi anche: La scuola del Dolce Stil Novo

—–> Come guarire dall’ansia con il pensiero positivo

—–> Jung e l’uomo alla riscoperta della sua anima

—–> Il Taoismo e le sue leggi

—–> Frasi motivazionali autostima

—–> Curva crescita bambini dell’OMS

—–> https://www.passionepsicologia.org/emozioni-le-sento-e-finalmente-vivo/

—–> https://www.passionepsicologia.org/spazza-via-i-cattivi-pensieri-come-fare/

—–> https://www.passionepsicologia.org/verso-la-conoscenza-di-se-stessi-distinguersi-per-vivere-felici/


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!