Il gioco dei bambini: sviluppo, cognizione e divertimento

Rate this post

Il gioco dei bambini è indispensabile allo sviluppo e alla cognizione, il divertimento a questa età è essenziale

“Il divertimento certo non è ordinato ad un fine intrinseco, è ordinato al bene di chi si diverte, in quanto è cosa piacevole e riposante” Tommaso D’Aquino.

Il gioco è per il bambino vero e proprio nutrimento. Anche l’adulto non dovrebbe smettere di giocare perché anche attraverso il gioco sperimenta se stesso.

Giocare, infatti, aiuta ad essere in armonia con se stessi e gli altri. Il gioco è quindi in primo luogo divertimento e poi avventura.

Inoltre l’attività del gioco è anche esercizio mentale e lavoro per lo sviluppo delle capacità individuali. Il bambino attraverso il gioco esercita le attività di cui avrà bisogno nella vita adulta.

Il gioco è anche comunicazione ed è modo attraverso il quale il bambino si esprime, esprime il suo mondo interno e le sue emozioni.

Winnicot ne sottolinea l’aspetto creativo infatti, con la fantasia è possibile trasformare la realtà esterna mettendola in rapporto con quella interna. Tutto questo permette di affermare la propria vitalità e unicità.

Con il gioco il bambino esprime il suo mondo interno e la qualità e stabilità dei legami e della relazione con l’ambiente.

Se vuoi leggere di più sul gioco del bambino ti suggerisco questi libri —–>

—–> A che gioco giochiamo: Un classico della psicologia contemporanea

—–> Giochi per crescere insieme. Manuale di tecniche creative

Leggi anche —> https://www.passionepsicologia.org/curva-crescita-bambini-delloms/

—-> https://www.passionepsicologia.org/la-teoria-della-creativita-origini-e-caratteristiche/

—-> https://www.passionepsicologia.org/una-nuova-ricerca-sui-bambini-forti-creativi-e-resilienti/

—–> https://www.passionepsicologia.org/la-paura-del-giudizio/

—-> https://www.passionepsicologia.org/delladhd-deficit-di-attenzione/


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!