La Teoria psicoanalitica di Freud sintesi facile e principali concetti

Rate this post

Nel primo decennio del 900 Freud approfondisce i risultati conseguiti con “l’interpretazione dei sogni”. Tra questi risultati troviamo la costellazione edipica, ovvero triangolo che ogni essere umano deve attraversare e superare per raggiungere la sua maturità. (si legga Che cos’è il complesso di Edipo?). Freud ritiene che all’interno del sogno riemergano molti eventi che la psiche ha voluto cancellare proprio per difesa. Nel sogno possono emergere impulsi, istinti, ricordi, emozioni positive e negative che la mente non ha metabolizzato e così ha rimandato alla zona di rimozione della psiche.

Inoltre Freud nella sua teoria psicoanalitica individua diversi stadi di sviluppo psicosessuale che ricordiamo essere: lo stadio orale, anale e fallico. Se vuoi approfondire i tre stadi appena citati puoi leggere Le fasi dello sviluppo psicosessuale di Freud

Ricordiamo della teoria psicoanalitica di Freud anche la natura energetico-pulsionale del corpo umano che vive del contrasto tra pulsioni libidiche e pulsioni di conservazione dell’io. Ricordiamo anche la suddivisione che Freud effettua riguardo la mente, ovvero le tre zone: es, io e super io. (puoi leggere Sigmund Freud spiegato in modo semplice

Cosa sono le pulsioni libidiche secondo Freud? Le pulsioni libidiche non sono altro che energie di origine per lo più sessuale che spingono la psiche al loro soddisfacimento. Così se da una parte troviamo le spinte di origine sessuale che premono per essere soddisfatte, d’altra parte l’Io cerca di conservare il proprio stato di realtà e di equilibrio.

Così Freud individua anche i cosiddetti meccanismi di difesa che sono azioni che la psiche mette in atto per evitare l’impatto con la realtà che può essere spiacevole. Un tipo di meccanismo di difesa è per esempio la rimozione, secondo la quale un pensiero che può essere doloroso per l’individuo viene rimosso e dimenticato.

Tutto il rimosso e il dimenticato entra però a far parte di una realtà della psiche scoperta proprio da Freud che è l’inconscio. Ormai Freud aveva acquisito sempre più sicurezza nell’addentrarsi nella scoperta del nuovo continente dell’esistenza umana, costituito dall’inconscio e dagli effetti della vita fantasmatica sulle pratiche, i comportamenti e gli affetti degli esseri umani.

Secondo Freud la psicoanalisi non è solo indagine e terapia delle patologie della mente; è anche una teoria del funzionamento normale e fisiologico della vita della psiche nella sua compresenza al corpo pulsionale e desiderante.

Lo sviluppo mentale: cultura o biologia? 1 Teoria di Lev Semenovic Vygotskij

La teoria di Bruner della psicologia culturale

La guida (per principianti) sulla consapevolezza

Cosa intendiamo con “mente, cuore, pancia..?

La vita mi sembra troppo breve per spenderla ad odiare e a tener conto dei torti altrui

Si può sempre rimediare ai propri errori

4 motivi per cui la gratitudine ti salverà

5,0 / 5
Grazie per aver votato!