Che cos’è la plasticità del cervello e come il cervello può sostituire le parti danneggiate

5/5 - (1 vote)

E’ stato ampiamento studiato dagli scienziati delle neuroscienze che il cervello ha delle grandi capacità anche in caso di danni fisici e strutturali. Un danno al cervello o un incidente non è la fine delle capacità di pensiero e di azione. E’ ampiamento risaputo come un cieco ha delle capacità maggiori uditive e questo proprio perché il cervello ha la capacità di riorganizzarsi.

Che cosa vuol dire plasticità neuronale?

E’ proprio questo il concetto di plasticità del cervello, ovvero plasticità neuronale. Le aree del cervello possono riorganizzarsi per fare fronte ad un danno fisico e possono crearsi nuove connessioni tra sinapsi che permettono un nuovo assetto. Per esempio se in seguito ad un incidente si perdono le braccia si può allenare il cervello ad utilizzare di più le gambe e i piedi per compiere delle azioni quotidiane. La natura ci riserva sempre nuove occasioni di rinascita e soprattutto di recupero delle funzioni perdute.

Anche l’esperienza favorisce lo sviluppo delle connessioni

La struttura fisica del cervello non dipende soltanto da un programma genetico, ma anche dal fatto che l’esperienza favorisce lo stabilirsi di nuove connessioni neuronali, la produzione di mediatori nervosi e di principi trofici, come il ben noto fattore di crescita del sistema nervoso (NGF). Le neuroscienze hanno studiato la plasticità neuronale, vale a dire il fatto che il cervello umano è in grado di produrre costantemente neuroni e soprattutto connessioni influenzate dall’esperienza.

Alcune capacità perdute possono essere compensate

La plasticità cerebrale è tale che le aree del cervello normalmente legate all’analisi delle informazioni visive e uditive dei non udenti o non vedenti sono attivate da stimoli sensoriali differenti, per esempio da stimoli tattili. Così alcune capacità perdute vengono compensate da altre capacità o addirittura altri sensi grazie alla capacità plastica del cervello. E’ ben noto che se noi ci alleniamo a suonare uno strumento svilupperemo delle nuove connessioni cerebrali che ci permetteranno di diventare bravi musicisti.

Idee shopping..

Se ti interessa l’argomento sulle neuroscienze e sulla plasticità del cervello ti consiglio dei libri di testo interessanti che puoi acquistare direttamente su Amazon ai link che seguono..

Finalmente ho capito la plasticità del cervello

Viaggio alla scoperta della plasticità del cervello

Plasticità cerebrale: Come cambia il cervello nel corso della vita (Quality paperbacks Vol. 488)

Sviluppa la plasticità cerebrale

Leggi anche: Nessuno può farti più male di quello che fai tu a te stesso

Leggi anche: Ragioni per le quali praticare sport fa bene al cervello

Leggi anche: I 5 disturbi della memoria più conosciuti

—–> La criminologia spiegata semplice

—–> La teoria del pensiero di gruppo di Janis

—–> La teoria centrale delle emozioni di Cannon

—–> Ci sono persone che ci amano ma non sanno come dimostrarlo

—–> Un vero amico è quello che c’è sempre per te

—–> Test di gravidanza leggermente positivo e perdite


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Silvana Santospirito

Temi e teorie interessanti di ambito psicologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *