La mente è quella che pensa e il cuore è quello che decide

Rate this post

La mente è quella che pensa al progetto, il cuore è quello che lo desidera e la pancia è quella che ci fa agire per realizzare quello che vogliamo. Dobbiamo mettere d’accordo questi tre elementi per puntare in alto. Tu ce la farai!

Non avrai più bisogno di badare a ciò che pensano gli altri e sarai soltanto tu l’artefice del tuo destino. Molto spesso crediamo che siano gli eventi esterni a guidare la nostra vita. In realtà, noi possiamo decidere come fronteggiare anche le situazioni difficili e dolorose.

Possiamo decidere se rimanere fermi dentro il nostro dolore, oppure se affrontarlo con un pizzico di positività e andare avanti per la nostra strada. Purtroppo la vita ci mette anche davanti a dei dispiaceri ma non per questo dobbiamo rinunciare ai nostri sogni. Abbiamo bisogno di credere, di avere fiducia.

Perché è fondamentale avere fiducia?

Anche la fiducia è essenziale per superare la paura del giudizio degli altri perché quando siamo fiduciosi noi ci sentiamo più forti e completi. Il bello della vita è che quando noi crediamo in noi stessi abbiamo sempre un’ulteriore possibilità.

Come ricorda il filosofo Waldo Emerson “abbi fiducia in te stesso perché ogni cuore vibra su quella corda di ferro”. Bellissimo passo che ci esorta a credere nelle nostre facoltà soprattutto perché questa fiducia è la base su cui poggia tutta la nostra vita psichica.

Anzi, dirò di più, la fiducia nutre il nostre cuore. Così come abbiamo bisogno di nutrire il nostro organismo con il cibo, anche il nostro cuore vuole nutrimento. Di cosa dobbiamo nutrirlo? Senz’altro di tutto ciò che di positivo riceviamo e rimandiamo al mondo esterno.

Per esempio riempiamo il nostro cuore di gentilezza e di garbo, trattiamolo bene. Dobbiamo imparare a trattarci con delicatezza, con i guanti di velluto. Abbiamo il diritto e il dovere di trattarci nel migliore dei modi. Perché affollare la nostra mente di giudizi negativi sul nostro conto? Possiamo fare in modo di eliminare tutto il “negativo” che ci abita per fare in modo che il buono e il bello si facciano spazio dentro di noi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!