Crea sito

Celebri pensieri Taoisti che fanno pensare

Celebri pensieri Taoisti che fanno pensare

Il taoismo racchiude dei pensieri affascinanti ed è una filosofia che cerca il vero in tutte le cose. Di cosa abbiamo sempre più bisogno oggi se non della verità? Può sembrare inutile fermarsi a riflettere sul senso delle cose quando siamo sempre chiamati a rispondere ai doveri che ci impone la vita quotidiana, quando sentiamo di dover soddisfare di continuo i nostri bisogni materiali.

La vita dovrebbe essere caratterizzata non solo da necessità materiali, che sicuramente hanno il loro motivo di esistere, ma accanto a queste necessità dovremmo trovare un posto per i nostri bisogni più profondi e sinceri. Non tutti si interessano di spiritualità ma proprio tutti ne avrebbero bisogno. Psicologi e psicoterapeuti spuntano come i funghi proprio perché sono sempre di più le persone che hanno bisogno di aiuto.Celebri pensieri Taoisti

Nel leggere e nello studiare i problemi, i disturbi, le crisi esistenziali ho maturato delle mie idee grazie anche all’aiuto degli antichi pensatori e grazie alle grandi filosofie antiche.

Celebri pensieri Taoisti

Voglio commentare in questo post una celebre frase proveniente dalla filosofia Taoista che recita così: “quando smetto di essere quello che sono divento quello che potrei essere”. Non è facile comprendere questo pensiero ma io ho cercato di darne un’interpretazione personale.

Nel mondo Occidentale c’è una forte tendenza a volersi necessariamente “definire”, tutti cercano di identificarsi nel proprio ruolo, nei propri compiti, nei doveri, nei vissuti personali, nelle esperienze, nei dolori ecc. Tutti noi cerchiamo di darci un’etichetta, pensiamo e diciamo spesso frasi del tipo “io sono così”, “io ho raggiunto questo obiettivo”, “io ho questa storia,”, “io ho questo forte dolore”, “io ho questo problema” ecc.

In tutte queste etichette noi cerchiamo di identificarci per capire chi siamo e ci immedesimiamo completamente in quel personaggio. Se il personaggio ci sta bene e ne siamo soddisfatti allora poco ci importa di filosofia, spiritualità, misticismo e via dicendo. Ma se quel personaggio inizia ad andarci stretto e non ci sta più bene cerchiamo una soluzione.

Seguendo le notizie di cronaca, leggendo i giornali, guardando la TV, navigando sui social media, ci si può rendere conto facilmente che non tutto scorre per il verso giusto, gli episodi di cronaca nera ci spiazzano ogni giorno. Inoltre sembrano sempre più numerose le persone scontente, insoddisfatte, sole, depresse, ansiose, stressate.Celebri pensieri Taoisti

Sarebbe, quindi, il caso che molti di noi iniziassero a porsi delle domande, a mettersi in dubbio e proprio mettendo in dubbio il proprio personaggio, proprio pensando che forse non siamo solo quello che crediamo, possiamo iniziare ad aprirci a nuove dimensioni. Una persona depressa che è arrivata ad identificarsi solo nella sua sofferenza difficilmente uscirà da quella situazione difficile e lo stesso vale per una persona ansiosa, violenta, insoddisfatta.

Secondo la celebre frase Taoista bisogna proprio smettere di pensare di essere ciò che si crede per aprirsi a ciò che realmente si è, senza darsi giudizi, definizioni e rompendo gli schemi mentali in cui si è imprigionati. Questo può essere un buon sistema per aprirsi ad una nuova esistenza più felice e serena.

Taoismo: La debolezza e i suoi lati positivi

Ansia sociale, di cosa si tratta? Di cosa soffre chi la prova?

Fattori di rischio di ansia e depressione: una ricerca recente

Come guarire dalle ferite emotive? La soluzione è già dentro di te

Anche il padre ha un ruolo importante nell’attaccamento

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.