Crea sito

Traumi ed effetto trigger in psicologia: non tutti reagiscono allo stesso modo agli eventi

Traumi ed effetto trigger in psicologia

Cosa sono i traumi e cosa scatena l’effetto trigger

I traumi sono degli eventi caratterizzati da un notevole stress psicofisico che possono scaturire in seguito ad incidenti, perdita improvvisa di un proprio caro, un evento di abbandono durante l’infanzia, la perdita di un lavoro importante etc.

I traumi psicologici possono lasciare sotto shock la persona che li subisce e possono provocare delle ferite interiori molto forti che hanno bisogno di un intervento precoce da parte degli esperti.

L’effetto trigger si verifica quando in seguito ad un trauma si presentano dei pensieri negativi che richiamano il dolore associato al trauma vissuto. Si tratta di ferite interiori non curate che possono uscire fuori in qualsiasi momento, soprattutto quando si fanno delle associazioni mentali che portano a ricordare l’evento traumatico.

effetto trigger. effetto trigger.

L’effetto trigger: non tutti reagiscono allo stesso modo agli eventi

L’effetto trigger non si presenta in tutti alla stessa maniera e questo accade perchè le persone hanno reazioni diverse agli avvenimenti. Esistono, infatti, persone più fragili che non hanno gli strumenti psicologici adatti ad affrontare un momento difficile e cadono in un vortice di forte stress. La persona fragile a livello psicologico si fa trascinare facilmente da pensieri negativi che le rendono la vita difficile e stressante. In questo tipo di individuo è più facile che si verifichi l’effetto trigger.

C’è poi una categoria di persone più forti che sanno fronteggiare meglio le difficoltà della vita e i momenti traumatici. Queste persone sanno difendersi meglio dal dolore e dal dispiacere e difficilmente fanno associazioni di pensieri che le porta a ricordare l’evento traumatico.

Il problema non è il trauma ma i pensieri connessi ad esso

Secondo la teoria dell’effetto trigger non è tanto il trauma in sé a provocare dolore, ovvero non  il problema effettivo ma piuttosto i pensieri associati ad esso. Si tratta, quindi, di un’ associazione di ricordi che portano a rivivere in maniera intensa il trauma.

Il trigger è, quindi, il risultato di un’elaborazione negativa di pensieri dolorosi. I trigger si possono manifestare anche come sintomi che scaturiscono proprio in seguito ad evento difficile e disorientante.

Il dolore va affrontato e non va mai ricoperto di bugie e scuse. E’ importante elaborare i traumi, discuterne, confrontarsi con persone competenti. Il dolore va tirato fuori e va elaborato per non farsi trascinare dalle sue grinfie. E’ importante avere coraggio e chiedere aiuto perchè da tutte le situazioni dolorose è possibile uscirne anche più forti di prima. Non a caso esistono professionisti del settore come psicologi, psichiatri, psicoterapeuti e neurologi.

La psicoterapia può essere un buon metodo da seguire per uscire fuori da una situazione complicata e dal cosiddetto effetto trigger. Avere il coraggio di tirare fuori quelle parole dense di dolore difronte alla persona adatta è l’occasione di costruirsi una nuova rinascita.

effetto trigger. effetto trigger.

 

Psicologia dell’emergenza: cos’è e di cosa si occupa

La schizofrenia e le cause scatenanti

Fattori di rischio di ansia e depressione: una ricerca recente

La psicoterapia può essere una valida ed efficace soluzione a un problema psichico

https://it.wikipedia.org/wiki/Trauma

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.