Crea sito

Psicologia dell’emergenza: cos’è e di cosa si occupa

Psicologia dell'emergenza.

Psicologia dell’emergenza: cos’è e di cosa si occupa

Finalità della psicologia dell’emergenza

La psicologia dell’emergenza si occupa dello studio, della prevenzione e del trattamento di processi psichici, comportamenti ed emozioni che si determinano in una persona che ha vissuto eventi critici. Sono oggetto di studio sia l’individuo che la comunità colpita dell’evento traumatico. Il fine è quello di aiutare le persone nel superamento dei traumi psichici che si sono determinati.

Quali sono gli eventi critici studiati

La psicologia dell’emergenza si occupa di prestare attenzione agli individui che si sono trovati coinvolti, ad esempio, in disastri, terremoti, catastrofi, genocidi etc. In passato si prestava soccorso soltanto ai danni fisici, alle ferite del corpo, ma oggi la scienza si è evoluta. In questo modo si presta oggi nuova attenzione alla salute dell’uomo soffermandosi anche su quelli che sono i danni e i risvolti psichici di certi avvenimenti negativi.

E’ stato, infatti, scientificamente affermato che i disastri naturali ed altri eventi possono determinare ferite psichiche che possono avere ripercussioni anche nella vita futura della persona, provocando danni gravi e profondi.

psicologia dell'emergenza psicologia dell'emergenza

Sempre più importanza alla dimensione psichica

Oggi, grazie alle ricerche della psicologia dell’emergenza ed altre scienze, si è finalmente compreso come la psiche gioca un ruolo fondamentale nella salute della persona. Si è affermata una nuova consapevolezza sulla gravità delle ferite psichiche le quali, se non vengono trattate adeguatamente, possono portare danni anche permanenti e cronici.

Ad essere in pericolo è proprio la vita delle persone che hanno subito traumi sia durante l’infanzia ma anche in età adulta; è in pericolo l’autosufficienza della persona, la stabilità, la serenità, una vita psicologica sana ed appagante. In seguito a traumi gravi si possono presentare disturbi di diversa natura.

Alcuni individui possono cadere in uno stato di paura e di tristezza, essere travolti da uno stato depressivo. Altri individui possono reagire perdendo la lucidità e la capacità di essere individui autonomi e razionali. I disturbi di panico sono un altro rischio a cui si va incontro in seguito ad eventi traumatici. Sette sintomi da disturbo di panico

Il pronto intervento psicologico

Un adeguato pronto intervento psicologico ha lo scopo di evitare ulteriori danni fisici e psicologici. Aiuta, inoltre a stabilizzare la risposta comportamentale immediata. In seguito ad un incidente, ad esempio, i professionisti della psicologia dell’emergenza promuovono un ritorno più veloce e completo ai livelli di funzionamento precedenti all’incidente.

Le reazioni psichiche sono normali

E’ assolutamente normale trovarsi in difficoltà in seguito ad un trauma. E’ importante evitare di giudicarsi negativamente a causa di problemi psichici. In tutte le circostanze traumatiche si possono creare delle ferite che hanno bisogno di soccorso e cure. Le reazioni psichiche sono normali e sono gli avvenimenti traumatici a non essere normali. Infatti, non si è mai troppo grandi o troppo forti per non essere esposti a traumi di tipo psicologico.

 

psicologia dell'emergenza psicologia dell'emergenza

https://it.wikipedia.org/wiki/Gestione_delle_emergenze

Fattori di rischio di ansia e depressione: una ricerca recente

Come incide un problema di lavoro sulla psiche

Le cure materne essenziali e una madre sufficientemente buona

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.