Crea sito

Come incide un problema di lavoro sulla psiche

Il lavoro non è solo una questione economica ma anche personale

In una società come la nostra la realizzazione nel campo professionale diventa sempre più fondamentale, non soltanto per una questione economica, ma anche per l’emancipazione personale. Il lavoro oltre ad essere un dovere è anche un diritto e realizzarsi professionalmente aiuta a sentirsi stabili, autosufficienti e soddisfatti di se stessi.

Il lavoro comporta un notevole dispendio di energie e non sempre si ama ciò che si fa. Nella maggior parte dei casi si lavora per necessità, quasi per imposizione e non sempre si riesce a trovare la giusta dimensione in cui è possibile far coincidere il lavoro con il piacere.

Lavorare con passione è forse la strada giusta

Secondo Steve Jobs l’unico modo per fare un gran bel lavoro è amare ciò per cui si lavora. Non sempre si trova subito la strada giusta, ma probabilmente è importante continuare a cercare. L’impegno è sicuramente alla base di qualsiasi attività e lavorare comporta sudore e fatica; se a questo sudore si accompagna della passione per ciò che si fa tutto può diventare può dolce e sopportabile.

Il lavoro allontana da comportamenti dannosi

Il lavoro nobilita l’uomo e lo aiuta a superare alcuni vizi distruttivi e dannosi. Secondo il grande filosofo Voltaire, infatti, il lavoro allontana da noi tre grandi mali: la noia, il vizio e il bisogno. E’ importante, infatti, dedicare il proprio tempo a qualcosa di costruttivo e utile a se stessi e agli altri, per non cadere in vizi e abitudini che fanno male al corpo e alla mente.

 

 

lavoro.

 

Difficoltà lavorative e ripercussioni psicologiche

Può accadere di attraversare momenti difficili a livello lavorativo a causa, ad esempio, di un trasferimento, della messa in cassa integrazione, o di un licenziamento. Tutti questi avvenimenti possono destabilizzare l’individuo e anche, in alcuni casi, causare crisi di coppia.

Il trasferimento, ad esempio, può rendere difficile l’incontro del partner e, quindi, creare squilibri nella relazione sentimentale. Alcune professioni richiedono continui trasferimenti, altre volte il trasferimento arriva inaspettato e nell’individuo e nella coppia si crea disorientamento che va affrontato con calma e amore per evitare ostilità o addirittura una rottura.

Il licenziamento, come la messa in cassa integrazione, può creare preoccupazioni di tipo economico con ripercussioni psicologiche sul lavoratore che ne rimane coinvolto. La persona che ha perso il lavoro si trova sola e disorientata e ha paura per se stessa ma anche per le persone care.

Cercare un nuovo lavoro è una sfida e crea stress e ansia. Nelle coppie e nelle famiglie la perdita del lavoro è un grande danno che crea difficoltà materiali ma anche perdita di autostima e senso di smarrimento. In alcuni momenti della vita è importante mantenere i nervi saldi  e avere coraggio, con la voglia di volersi sempre rimettere in gioco senza perdere mai la speranza; alcune volte è necessario riuscire a guardare il “bicchiere mezzo pieno” per affrontare con maggiore positività i momenti critici.

 

 

Risorse umane e selezione del personale

Tutti meritiamo un percorso spirituale

La debolezza e i suoi lati positivi secondo il Taoismo

https://it.wikipedia.org/wiki/Lavoro

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.