Rischi dell’autismo e studio dell’albero genealogico

Rate this post

Rischi dell’autismo e studio dell’albero genealogico

L’ultima ricerca sui rischi dell’autismo proviene dagli esperti dell’Università di Utah. L’autismo è una patologia che riguarda gli aspetti comunicativi e cognitivi della persona che ne è affetta. Gli studiosi hanno effettuato recenti ricerche per comprendere da cosa possa scaturire questa patologia e se ci sono delle importanti componenti genetiche.

Per questo gli esperti hanno effettuato studi sui parenti e sull’albero genealogico delle persone autistiche. Hanno, inoltre, studiato gli ambienti, quando e dove le persone sono cresciute.

Gli scienziati ritengono che questo nuovo approccio potrebbe essere utilizzato per esplorare gli aspetti temporali e spaziali di qualsiasi malattia in cui siano disponibili informazioni sull’albero genealogico della famiglia.

Lo studio, pubblicato sull’International Journal of Health Geographics, è tra i primi a valutare l’influenza del tempo e dello spazio (quando e dove) attraverso le generazioni sull’aumento del rischio di autismo.

Col tempo, affermano i ricercatori, questa scoperta potrebbe portare all’identificazione di fattori ambientali, come l’esposizione a sostanze inquinanti, che potrebbero avere effetti dirompenti sulle informazioni genetiche trasmesse da una generazione all’altra. “Guardare indietro alle famiglie e dove e quando vivevano ci ha aiutato a individuare gruppi di individui che sembrano avere un rischio successivo più elevato di autismo tra i loro discendenti”, afferma James VanDerslice, epidemiologo ambientale presso la Divisione di sanità pubblica presso l’U of U Health e autore senior dello studio.

woman gb3eb85006 640

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *