Non smettere mai di desiderare perché tutto può realizzarsi

Non smettere mai di desiderare perché tutto può realizzarsi

Non smettere mai di desiderare perché tutto può realizzarsi

desiderare è rivoluzionario, soprattutto oggi come oggi

Secondo una massima del grande filosofo Platone, il desiderio è rivoluzionario perché cerca quello che non si vede. In effetto è proprio così, il desiderio può realizzare cose nuove e interessanti.

Non c’è niente di peggio in una vita di smettere di desiderare. Il desiderio è quello che muove all’azione e crea stratagemmi per arrivare ad una meta.

niente è troppo difficile da realizzare se ci crediamo veramente

Molto spesso si rinuncia ai propri desideri perché si pensa che questi siano troppo difficili da realizzare. In realtà ogni grande conquista inizia con un piccolo passo. Ecco, l’importante è proprio fare quel piccolo passo iniziale che, sembrerà strano, è anche il più difficile.

Se si inizia bene si è già a metà dell’opera e la cosa importante è mettere entusiasmo e convinzione in ciò che facciamo. Se non si crede più in nulla allora nulla può accadere.

La cosa importante è credere e desiderare, dare spazio all’immaginazione e quel nostro desiderare ci porterà pian piano a raggiungere qualcosa.

il movimento è indispensabile alla vita

Una vita senza desiderio è una vita vuota, dove non c’è movimento. Muoversi e passare all’azione è una delle prerogative fondamentali della vita. Il movimento è indispensabile, restare fermi senza desideri è triste e frustrante. 

Anche ciò che all’inizio può sembrarci difficilissimo con un pò di impegno e spirito di iniziativa può prendere forma e mano mano realizzarsi. Se veramente desideriamo qualcosa si arriveranno delle forze in noi che neanche conoscevamo e queste ci permetteranno di fare salti incredibili, verso una vita migliore che sognavamo.

dreamcatcher 1030769 640

Da dove nascono i sogni? L’interpretazione della psicoanalisi

La teoria del comportamentismo di Watson

La psicoanalisi contemporanea: il “dopo Freud”

Psicologia inversa in amore: come e quando usarla

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.