Crea sito

MURRAY: i BISOGNI umani in 15 punti

psychology 1957264 640

MURRAY: i BISOGNI umani in 15 punti

Murray e la personalità

Henry A. Murray nella sua opera “esplorazione della personalità” individua in 15 punti i bisogni umani fondamentali. Sono bisogni che tutti sperimentiamo nella vita quotidiana e questi bisogni sono anche connessi direttamente con le nostre motivazioni.

Noi in quanto esseri umani abbiamo motivazioni ad agire sia a livello fisiologico che psicologico. La parte fisiologica e la parte psicologica sono tra loro strettamente interconnesse e le azioni e i bisogni dipendono anche, in maniera particolare, dall’ambiente in cui si è inseriti.

bisogni umani.

Vediamo in 15 punti i bisogni fondamentali umani secondo Murray:

  1. Sottomissione: nel senso di arrendersi ad una situazione e assecondare e accettare una punizione. Questo bisogno di sottomissione si manifesta, ad esempio, col chiedere scusa e col confessarsi. Tale bisogno può essere segno di svalutazione e masochismo.
  2. Successo: bisogno di compiere qualcosa di grandioso e di riuscirci. Si manifesta col manipolare, dominare oppure organizzare oggetti fisici, persone o idee. Questo bisogno può portare a voler rivaleggiare con gli altri, volerli superare per superare ostacoli e raggiungere standard elevati.
  3. Affiliazione: nel senso di formare rapporti e amicizie, amare e formare dei gruppi.
  4. Aggressività: uccidere, svalutare, danneggiare, punire severamente ecc. Questo bisogno può essere manifestazione di sadismo.
  5. Autonomia: sfidare un’autorità e resistere all’influenza degli altri, lottare per l’indipendenza o cercare la libertà.
  6. Deferenza: ammirare e seguire un superiore, servire volentieri.
  7. Dominio: influenzare o controllare gli altri, voler comandare e dirigere.
  8. Esibizione: attirare l’attenzione delle altre persone. Tale bisogno si manifesta nella auto-drammatizzazione.
  9. Evitamento: astenersi dal fare cose che non rientrano nel proprio potere, evitare il fallimento, la vergogna ecc.
  10. Accudimento: nutrire, aiutare e proteggere una persona.
  11. Gioco: rilassarsi, cercare svaghi.
  12. Rifiuto: rimanere appartato o indifferente nei confronti di qualcun altro.
  13. Sensibilità: cercare impressioni piacevoli ai sensi
  14. Richiesta di aiuto
  15. Comprensione.

Questi bisogni sopra descritti possono essere manifesti o latenti, nel senso che possono portare a una reale azione oppure rimanere soltanto un’immaginazione. Questo può dipendere dalla personalità del soggetto e dalla circostanza.

Indubbiamente non tutti gli uomini sono aggressivi o non tutti rifiutano o sono indifferenti agli altri, ma secondo Murray questi bisogni possono manifestarsi, a livello latente o reale, in ognuno di noi in determinate circostanze.

Inoltre, la persona può essere anche inconsapevole di un determinato bisogno perché il bisogno può rimanere soltanto un contenuto dell’inconscio, quindi latente e non manifestarsi a livello della coscienza. In tale circostanza il bisogno non verrà tradotto in azione.

Murray.

Il periodo precritico di Immanuel Kant

La zona di sviluppo prossimale: una teoria di Vygotskij

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.