La coscienza nell’uomo e i risvolti positivi e negativi

La coscienza nell’uomo e i risvolti positivi e negativi
Rate this post

La coscienza e i risvolti positivi e negativi

la coscienza.
la coscienza.

Secondo lo psicologo William James la coscienza coincide con il senso di identità personale cioè con la capacità di distinguere ciò che fa parte di se stessi e ciò che è esterno. La coscienza è anche la consapevolezza di ciò che ci accade, di ciò che facciamo, diciamo o pensiamo. La coscienza è proprio una caratteristica distintiva degli esseri umani in quanto non è presente negli animali. Noi essere umani siamo coscienti di ciò che siamo, di ciò che pensiamo, di come agiamo. Questa preziosa caratteristica della nostra mente ha dei risvolti fortemente positivi ma anche alcune volte fortemente negativi.

Quando siamo coscienti di una nostra sensazione di benessere e felicità riusciamo a rendercene pienamente conto e riusciamo a gioire di quel nostro momento. Essere coscienti e consapevoli di essere amati, ad esempio, ci riempie di gioia e pienezza. Quando però ci troviamo in situazioni negative e infelici siamo coscienti anche del nostro dolore e questo ci porta a sensazioni spiacevoli e ci provoca non poca tristezza.

La coscienza è anche l’insieme dei ricordi, delle conoscenze, dei processi di pensiero che influenzano il comportamento e più si è consapevoli di quei processi di pensiero e più si ha conoscenza di se stessi e della propria mente. Avere coscienza di se stessi è un passo importante e tutta l’umanità dovrebbe acquisire maggiore coscienza e consapevolezza del proprio essere e delle proprie azioni.

la coscienza.
la coscienza.

La coscienza

La coscienza è comunque una realtà ancora sconosciuta e sono tante le ricerche da parte dei professionisti della psiche che cercano di dare una spiegazione a questa importante caratteristica della nostra mente. La mente, infatti, rimane ancora un grande mistero per tutti e sono tanti i processi a cui non è ancora stata data una spiegazione chiara e definitiva. Essere coscienti e consapevoli delle proprie azioni e agire in modo corretto e rispettoso è comunque una delle cose che più ci rende umani.

Come viene compreso il linguaggio dagli esseri umani? Una teoria molto accreditata

Il disagio della civiltà di Sigmund Freud: un antico scritto

La conoscenza secondo Edgar Morin

 

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.