Storia zen molto educativa e profonda

Rate this post

Storia zen molto educativa e profonda

“Un giorno un re chiese a Chuang-Tzu di disegnare un granchio perfetto. Chuang-Tzu rispose che aveva bisogno di cinque anni di tempo per disegnare un granchio perfetto e di una villa con servitù. Così passarono cinque anni e Tzu disse al re che aveva bisogno di altri cinque anni. Terminati dieci lunghi anni un giorno Tzu si sedette alla scrivania e disegnò con molta semplicità un granchio perfetto.”

Questa storia può sembrare a chi non è un esperto di spiritualità e risveglio una storia senza alcun senso. Molti possono credere che dieci anni siamo troppo lunghi per un semplice disegno e che Chuang Tzu sia una persona pigra e svogliata che aveva bisogno per giunta della servitù. In realtà ad uno sguardo più profondo questa storia ha un immenso significato. Non si tratta di calcolare il tempo per compiere un disegno perfetto, non si tratta di doverci pensare sopra per dieci anni. Il significato della storia zen è molto più acuto e profondo. In realtà questa meravigliosa storia vuole insegnarci che esiste un tempo, il vero tempo. Questo vero tempo è il tempo dell’anima. Nella società odierna siamo sempre di corsa, di fretta, abbiamo decine di scadenze da rispettare, lavori da terminare. Ma quando vogliamo compiere qualcosa di vero e significativo dobbiamo in realtà attendere. A volte l’attesa non è eccessivamente lunga, altre volte possono volerci anche dieci o venti anni. Questo vuol dire che l’anima ha bisogno di essere pronta.

Esiste un tempo che non è quantificabile e che non può essere calcolato. Questi sono i tempi della nostra anima che incessantemente lavora anche quando non ci pensiamo. Assillarsi è controproducente, stare sempre a riflettere su un progetto ci porta proprio nella direzione opposta, ovvero verso il fallimento di quel progetto. Il nostro mondo interiore lavora a nostra insaputa e crea con il tempo le condizioni adatte a ciò che vogliamo realizzare. Non abbiamo bisogno di troppi ragionamenti, non abbiamo bisogno di metterci ad un tavolo a pensare e calcolare tutto. La nostra anima conosce risposte di cui noi non abbiamo nessuna idea. Il nostro mondo interiore è molto più saggio di quello che crediamo. La nostra anima conosce i tempi giusti per noi e sa quando è il nostro momento.

Dobbiamo ogni tanto dimenticarci di pensare e lasciare fare all’universo il disegno destinato a noi. Il nostro mondo nascosto sa quello di cui veramente abbiamo bisogno. Andare contro il nostro mondo nascosto può portarci a non realizzare il disegno destinato a noi. Tutto arriva quando il tempo è quello giusto. Il vero tempo non è calcolabile e non ha una scadenza. Esiste una verità più profonda e l’universo, per chi sa aspettare, dà ad ognuno ciò che merita e desidera. Il granchio perfetto di Chuang Tzu è stato il frutto del lavoro interiore della sua anima e non poteva essere né prima né dopo. Ognuno vive nel proprio tempo e più si è in sintonia con questo tempo e più ci sente felici e sereni. Non forzare mai nulla nella vita perché questo produrrà l’effetto contrario e non ti sentirai mai soddisfatto del tuo risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.