Sezione poesia: 1 momento di emozione e relax

Sezione poesia: 1 momento di emozione e relax
5/5 - (3 votes)

SEZIONE POESIA:

Poesia inedita, originale e sentimentale

 

POESIA DEL BOSCAIOLO

Vedo quell’andare e venire

dell’acqua fresca del fiume,

scorre lento lento

però pare sia contento,

rinfresca l’aria di quel bosco.

Le foglie si muovono gioiose

in una danza sinuosa e graziosa.

Fresco e tranquillo un boscaiolo tace

ascolta il suono di quella pace

dove non c’è caos sfrenato

di gente che resta senza fiato

per rincorrere con frenesia

quel che più non c’è.

I grandi tronchi di quegli alberi

forti e saggi di gennaio e di maggio

sanno affrontare anche il nubifragio

senza avere paura del buio;

sono vecchi e antichi come opere d’arte

si tengono stretta la loro parte

sono alti e possenti

senza possedere denti;

riparano dal sole caldo il boscaiolo

e così anche io lì mi ritrovo,

sento il dolce scorrere

di una vita senza fretta

perchè tanto nient’altro resta

se non un filo di voce

per pregare verso quella croce.

 

POESIA DI UN RINGRAZIAMENTO D’AMORE

 

Colgo l’occasione per ringraziarti

perchè mi hai tirato fuori

da tutto ciò che mi soffocava ieri,

il sole non mi riscaldava

e il sorriso non copriva il mio bel viso.

Potevo solo sentire l’amaro

di quei giorni senza riparo;

non mi consolava una canzone,

non vedevo la bellezza del chiarore

di quelle sere che potevano essere spensierate

e potevano colorare le mie giornate;

invece percepivo solo il grigiore,

la nebbia copriva la mia vista,

non avrei raggiunto nessuna conquista

se tu non fossi venuta in mio aiuto

per ricoprire quel posto vuoto

in cui anche il più piccolo gesto

per sorridere era un pretesto.

Adesso che ho trovato il mio rifugio

lo riscaldo col mio nuovo calore

per darti il mio ringraziamento d’amore.

 

 

 

poesia 1

 

 

 

POESIA: LA RICERCA DEL PERDONO

 

Non mi aspetto che tu stia male,

neanche che tu ti lasci andare

per quella vita tempestosa

dove mai si riposa.

Aspetto solo quelle parole

che possano di nuovo scaldarmi il cuore,

per capire ancora una volta

che la luna esiste nel cielo

per spiegarti che, nonostante tutto,

il mio sentimento resta vero.

Non voglio più consolarti,

non voglio più telefonarti

aspetto solo con ansia

una lettera da Valencia

dove tu implori il mio perdono

per non sbagliare più 

e per riscoprire chi sei tu

dove avevi lasciato il tuo posto

e per scendere a quel dolce compromesso

dove anche io che non so nulla

aspetto un fiore sulla culla

per coronare quel sentimento

che non aspetta altro.

Per questo chiedo al buon Dio

di riportarti al posto tuo

che è sempre lì nel cuore mio.

 

 

POESIA: IO CHE TI SALUTO DA LONTANO

 

Non mi sembrava vero

eppure io posso dire che c’ero,

in quel tunnel di bontà

che non conosceva la mia età,

dove potevo essere sincero

e dirti tutto quello che provavo-

Per questo adesso ti imploro

di non farmi prendere quel sentiero

dove tutto mi sembra inopportuno

e dimentico da dove venivo.

Non mi sembra vero,

io che ti saluto da lontano;

penso ad un capriccio di primavera

ma poi arriva la sera

e mi accorgo che tu sei sparita così,

ti sei persa nelle strade della città

e io percorro ancora quel tunnel

perchè cerco ancora la verità

che se scavo nei ricordi

trovo ancora quella fotografia

di quando mi sembrava mia la notte

per abbracciarti sempre più forte;

allora per questo dico basta

non conviene più dirti “resta”.

 

 

POESIA DI UN MARE IN TEMPESTA

 

Adoro ascoltare quelle note

impregnate di quel profumo di viole,

dove il giardino si riempiva di parole,

di canti di muse stordite

dal mare in tempesta tramortite;

era venuto qualcuno a salvarle

per portarle su una spiaggia sospesa,

dove le onde non facevano presa.

Con quel dolce luccicare di quel mare

adesso mi sembra di sognare,

non mi piace pensare al male

perchè tutto mi si deve spiegare,

non lo comprendo a fondo

il senso di questo mondo,

dove per sopravvivere con decenza

serve usare fucile e lenza

Apprezzo il bene che si può fare

con un solo pezzo di pane

a chi ne ha un bisogno inaudito

per terminare quel giorno faticoso.

Così prendo il mio bel fiore

e ascolto la melodia del buon umore

per prendere con più serietà

questa vita di domani che giungerà,

per farmi un nuovo dono

io guardo il cielo dico grazie e perdono.

 

 

poesia 2

 

POESIA DI UNA DELUSIONE D’AMORE

 

Bellezza che vai

io adesso rimango in silenzio,

vedo la tua anima andare via

via via per la via.

Era bello starti vicino

ascoltando il tuo frastuono muto;

eri una valanga di idee scorrette

ma da un’infinità di allegria sorrette.

Non potevo più rimanere zitto,

restando ore a guardare il soffitto

così te l’ho detto

che non mi si fermava il cuore in petto

quando ti vedevo vicina

lì di prima mattina.

Era come un attimo volato via

quel picco di felicità mia

dove vedevo tutte le nuvole

ripararti dal sole cocente.

Allora adesso soltanto capisco

che di te non so più niente

che mi conviene attendere la nuova alba

per riprendere lì la mia vita lasciata

per ritornare da quel mio caro amico

che mi ascolterà fino a notte tarda.

 

 

POESIA DEL VENTO

 

Nella via più buia

dove non si vede uscita,

una notte si è smarrita.

Dove le stelle non illuminano,

c’è un vento che porta calore.

Al di là del cielo si apre con sorpresa

una lunga ma dolce discesa;

per vedere meglio quel bagliore

mi affaccio dal cielo stellato,

vedo che qualcosa si è salvato;

è una grande luce di occhi verdi

che mi urlano “qui non ti perdi”

per prendere quella strada senza uscita

ho pensato ad una via infinita

che attraverso correndo verso il blu

per prendere quel treno che non passa più.

Lì giù vedo qualcosa di effimero

che va via con un soffio di vento

allora decido di rimanere su tra le stelle

la cui luce mi accarezza la pelle.

Prendo un treno che passa più lento,

aspetto per il mio momento,

attendo quel salto nel vuoto;

a quegli occhi verdi resto devoto.

 

Filastrocche per tutti i gusti

Il futuro preoccupa i giovani e sembra essere 1 minaccia: il parere dei filosofi

Ansia sociale, di cosa si tratta? Di cosa soffre chi la prova?

Il potere curativo della creatività: 1 cervello creativo è un cervello vincente

Creare 1 blog personale e guadagnare

5 passatempi/hobby da fare in casa in tutta comodità

https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Emozioni_e_sentimenti

https://www.treccani.it/vocabolario/poesia/

poesia 3

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.