Scopri la Chiave della Motivazione: La Teoria di Richard Lazarus Svelata

Rate this post

La teoria della motivazione di Richard Lazarus si focalizza sulla relazione tra tre fattori: emozioni, cognizione e stress. Così Richard Lazarus ha elaborato un modello di teoria che studia come le persone rispondono e valutano gli eventi della loro vita, concentrandosi sulle valutazioni cognitive e le strategie di coping.

Vediamo quali sono i punti chiave della teoria della motivazione di Richard Lazarus:

  • Valutazione primaria: la persona cerca di comprendere se un evento è positivo o negativo per la propria vita. Quindi la persona valuta quanto è rilevante l’evento, se gli provoca benessere o stress, se è una minaccia o un danno per sé.

A sua volta la valutazione primaria si divide in:

  • Valutazione del danno/perdita: si può verificare quando l’evento è visto come dannoso.
  • Valutazione della minaccia: si verifica quando l’evento è visto come un possibile danno futuro.
  • Valutazione della sfida: l’evento è visto come una possibilità vantaggiosa.

Troviamo poi nella teoria lo studio delle strategie di coping:

  • Coping focalizzato sul problema: la persona cerca delle soluzioni e delle strategie per risolvere un problema che gli provoca stress. Quindi, per esempio tra le strategie troviamo l’azione diretta per risolvere il problema.
  • Coping focalizzato sulle emozioni: la persona cerca di gestire le emozioni legate allo stress che un evento o una situazione gli provoca. Quindi, la persona cerca per esempio supporto emotivo.

Secondo Richard Lazarus gli eventi in genere non sono intrinsecamente stressanti, ma è la percezione e le valutazioni che le persone fanno che rendono l’evento di per sé stressante. Quindi, la persona cercherà delle strategie e delle soluzioni che faranno apparire meno dannoso l’evento.

Quindi in cosa consiste il processo di coping? Il coping è un processo dinamico e continuo che può cambiare gradualmente a seconda dell’evoluzione delle situazioni di vita e delle strategie che si mettono in atto. Quindi, per esempio una persona può utilizzare diverse strategie di coping contemporaneamente o in sequenza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Silvana Santospirito

Temi e teorie interessanti di ambito psicologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *