Scopri come [ringiovanire] il tuo cervello

Rate this post

Scopri come [ringiovanire] il tuo cervello

Lo scienziato Shlomo Breznitz e la longevità: cosa ci mantiene giovani?

La longevità: salute e attività

La longevità, ovvero la capacità di restare in vita più a lungo rispetto alla media della popolazione, può essere considerata quasi un’arte. Sono tanti gli scienziati che si sono occupati di longevità e che hanno cercato di capire e scoprire a fondo le cause di questa maggiore aspettativa di vita. Alla base vi è senza dubbio, sembra scontato dirlo, una migliore salute fisica e mentale. Ma da cosa dipende questa salute migliore? Sono tanti i fattori che stanno alla base di una buona salute.

Lo scienziato Shlomo Breznitz ha focalizzato i suoi studi sul fattore mentale della longevità, ovvero l’esercizio e l’allenamento mentale. Sembra assodato che nella società Occidentale gli uomini e le donne tra i 65-80 anni iniziano a fare meno esercizio mentale perché le loro azioni diventano abituali. Arrivati ad una certa età le attività diventano ripetitive e quasi automatiche. In questo modo il cervello si abitua alle azioni e non fa più sforzo, rimanendo fermo e in uno stato di rigidità. Anche il fatto che in Occidente abbiamo la cosiddetta “pensione”, ovvero lo stop alle attività lavorative, non aiuto il cervello a mantenersi attivo.

Breznitz, in base ai suoi studi, dà dei suggerimenti per mantenere giovane e attivo il cervello. Per prima cosa è bene diversificare le azioni quotidiane e compiere ogni tanto delle azioni originali. Anche fare delle conversazioni con un amico può aiutare a tenere alto l’umore e tenere il cervello in attività. Parlare di argomenti nuovi e originali, contribuire con le proprie idee e opinioni aiuta a pensare e a mantenere dinamica la mente. Abbiamo bisogno ogni tanto di nuovi stimoli e le attività sociali ci aiutano in questo.

Mantenere buoni rapporti in famiglia e con gli amici, conversare, fare dei giochi nuovi e fare attività inusuali in compagnia aiuta la mente a mantenersi giovane. In base agli studi di Breznitz sulla longevità risulta che buona parte di questa qualità della vita, quindi, dipende anche dalle attività cognitive. Oltre al corpo che deve senza subbio mantenersi in salute anche la mente va nutrita e allenata. Fare delle attività dinamiche che appassionano e che interessano alla mente tiene attivi i neuroni e le connessioni neuronali. Il cervello ha, quindi, bisogno di mantenersi in funzione e di ricevere ogni tanto delle informazioni nuove. La novità fa bene alla mente che si incuriosisce e si applica in modo originale.

Si dice che nella vita non si smette mai di apprendere e proprio imparare e ascoltare informazioni nuove, elaborarle e tenerle in memoria aiuta per una vita più lunga e felice. L’arte di apprendere è un’arte che non invecchia mai e proprio come ben sanno i pedagogisti l’apprendimento non termina a nessuna età della vita. Non si finisce mai di imparare e di stupirsi e questo è fondamentale per essere felici e attivi.

 

Ama la vita più della sua logica

Cause dell’emicrania: mente e stili di vita giocano un ruolo importante

Il potere curativo della creatività: 1 cervello creativo è un cervello vincente

Silvana Santospirito

Pedagogista, educatrice professionale. Appassionata di cultura generale e aggiornamento. Scrivo per pensare e penso per scrivere, così vengono fuori i miei articoli. La scrittura è espressione dell'anima. Esprimersi sempre, reprimersi mai.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.