Psicologia delle folle: le illusioni della massa secondo Le Bon

Psicologia delle folle: le illusioni della massa secondo Le Bon
5/5 - (5 votes)

Psicologia delle folle: le illusioni della massa secondo Le Bon

La psicologia delle folle studia i comportamenti umani collettivi indotti dalla coesione sociale. Si tratta di comprendere le motivazioni profonde che inducono gli individui a comportarsi nelle “folle”. La psicologia delle folle è, infatti, differente dalla psicologia individuale soprattutto perchè le persone unite in gruppi si comportano in modo diverso rispetto a come si comporterebbero isolatamente.

L’anima delle folle, con cui i singoli membri si identificano senza esitare, è molto più elementare e passionale ed anche più stupida ed incline alle illusioni. 

La psicologia delle folle: la suggestione e il contagio

psicologia delle folle.
psicologia delle folle.

Gli individui, traportati dalle folle, sono condizionati dai fenomeni della suggestione e del contagio. In particolare, le persone nella folla perdono in autonomia e in iniziativa intellettuale. In parole semplici, gli individui trasportati dalla folla perdono la propria libertà di discernimento morale e acquistano un sentimento di forza che deriva dal loro essere parte di un tutto rassicurante e coerente.

L’anima delle folle secondo Le Bon

Quello che più colpisce della psicologia delle folle è che gli individui che la compongono acquistano un’anima collettiva per il solo fatto di trasformarsi in massa. Quest’anima collettiva li fa pensare, sentire e agire in modo diverso rispetto a come penserebbero, sentirebbe e agirebbero singolarmente. Secondo Le Bon esistono idee, sentimenti, pensieri che si trasformano in azioni soltanto all’interno di una massa.

All’interno della folla le caratteristiche di ogni singola persona scompaiono e con esse scompare il loro modo di essere. La prima cosa che una persona acquista all’interno di una massa è un sentimento di forza invincibile. Il senso di responsabilità, invece, si annulla del tutto. Sono forse proprio queste le motivazioni che spingono gli individui a costituirsi in una massa, ovvero la mancanza di responsabilità e la forza.

All’interno di una folla ogni sentimento e ogni atto è contagioso e si è, inoltre, facilmente suggestionabili. Quindi, nella massa la personalità cosciente svanisce e la volontà e il discernimento sono aboliti. Secondo Le Bon, avviene anche un abbassamento delle prestazioni intellettuali e la vita psichica diventa simile a quella dei primitivi e dei bambini. La massa, infatti, è impulsiva, mutevole e irritabile ed è governata quasi per intero dall’inconscio.

L’arte della felicità secondo tre antichi filosofi

Il disagio della civiltà di Sigmund Freud: un antico scritto

L’efficacia di un trattamento Reiki

psicologia delle folle.
psicologia delle folle.
psicologia delle folle.
psicologia delle folle.

Lo sviluppo dell’identità e distinzione

https://it.wikipedia.org/wiki/Psicologia_delle_masse

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.