I motivi per i quali non sei riuscito a tenere la [famiglia unita]

hands g50c0b9a78 640
5/5 - (3 votes)

Oggi la famiglia si divide facilmente?

Cosa rappresenta la famiglia, un bene così importante

La famiglia è un bene comune, è il pilastro su cui si poggia la società. Tutti gli individui nascono da due genitori che nella maggior parte dei casi hanno deciso di costruire una vita insieme.

Purtroppo in alcune circostanze i due partners non hanno un progetto di vita comune e lasciano i figli allo sbando, nel peggiore dei casi alle comunità.

La famiglia è il luogo privilegiato in cui si costruisce l’identità dell’individuo e in cui avviene il soddisfacimento dei beni primari, ma anche delle altre necessità emotive e cognitive.

I genitori sono dispensatori di cure materiali ma devono soddisfare anche bisogni affettivi ed emotivi. Tutto questo non sempre risulta facile per la coppia di genitori i quali vanno incontro a difficoltà e conflitti.

Fino ad alcuni decenni fa la famiglia era estesa ed allargata, ovvero alle necessità della prole intervenivano anche i parenti e i conoscenti. Molto spesso erano le zie o le nonne a fare da baby-sitter e aiutavano la mamma nel nuovo compito.

Decenni fa il sistema relazione e sociale era più forte e la famiglia aveva maggiore appoggio da parte della società e delle persone singole. Oggi si parla invece di famiglia moderna, formata per lo più dai due genitori e dai figli.

Si è assistito ad una sorta di chiusura della famiglia, che non si rivolge più all’esterno per superare le difficoltà e i momenti critici ma cerca di risolvere tutto all’interno del nucleo familiare, il più delle volte senza successo.

Infatti, oggi ci si rivolge sempre di più a strutture pubbliche e private per risolvere i conflitti familiari e in questo modo le relazioni sociali della famiglia più estesa si sono impoverite. family ge33e5c55a 640

Per i neo genitori c’è meno appoggio e supporto, sono sempre più chiusi tra di loro nelle quattro mura domestiche e questo ha portato a non pochi problemi.

In questo articolo viene sottolineato il disagio sociale delle famiglie, ma sicuramente a questo disagio sociale si aggiunge spesso anche quello economico.

Inoltre, se prima il matrimonio era un patto sociale e civile a cui difficilmente si veniva meno, oggi il matrimonio è più un accordo tra due persone che decidono di condividere percorsi di vita ed interessi comuni.

Da qui sono maggiori le delusioni, poiché sono maggiori anche le aspettative.

La famiglia fino ad alcuni decenni fa

Fino a 50-60 anni fa il matrimonio era quasi un accordo tra famiglie, era un impegno civile e sociale a cui difficilmente si poteva rinunciare. Oggi, invece, sempre più numerosi sono i casi di divorzi e di conflitti all’interno della famiglia.

L’educazione dei figli non è più condivisa con altre figure significative ma viene attribuita esclusivamente ai due genitori che spesso da soli non riescono a prendersi tutta la responsabilità della crescita fisica ed emotiva dei figli.

Il disagio delle famiglie è oggi sempre più forte e si sente la necessità di maggiore supporto e assistenza. Condividere un progetto di vita e andare d’accordo sotto tutti gli aspetti all’interno di una vita di coppia è oggi sempre più impegnativo.

Inoltre, sempre più impegnativi sono diventati i figli che presentano maggiori problematiche rispetto a decenni fa e hanno sempre più necessità sia fisiche che emotive. La società cambia in fretta e non tutto purtroppo cambia sempre in positivo, spesso ci sono più fenomeni di involuzione che di evoluzione.

Avere il supporto di una rete relazionale allargata era un vero aiuto dal punto di vista fisico ed emotivo e oggi questa rete relazionale si è sempre più ristretta, fino alle quattro mura domestiche.

hands g50c0b9a78 640

Il parere di Umberto Galimberti sulla società attuale e sui giovani

Come CONTROLLARE la fame in 5 semplici MOSSE

Emancipazione emotiva dai genitori: un passo importante

Fare i genitori oggi non è 1 mestiere facile

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.