l’insoddisfazione in adolescenza

Rate this post

LE INSODDISFAZIONI DELL’ADOLESCENZA: la paura del giudizio

L’adolescenza è una fase molto delicata della vita, è una fase di transizione e come tutte le fasi di passaggio provoca destabilizzazione e disorientamento. Durante l’adolescenza ci si trova ad affrontare una nuova realtà sconosciuta e questa provoca paura e timori.

Durante questa età della vita ci si trova con un corpo trasformato che non si riesce più a riconoscere. Sono tante le insoddisfazioni che si manifestano durante questa fase, legate sopratutto al proprio aspetto fisico. Le ragazze sono più colpite da questo tipo di insoddisfazione, causata anche dal fattore della giovane età.

Molto comuni sono i problemi di sovrappeso, con concentrazione del grasso nella metà inferiore del corpo nelle donne. Spesso il sovrappeso dipende dall’inclinazione familiare, sopratutto da parte della madre. Nelle famiglie in cui viene attribuita particolare importanza all’aspetto fisico, le ragazze tendono a vivere la condizione di sovrappeso con maggiore sofferenza.

La società inculca nella mente delle ragazze ideali di donne con un corpo sottile e perfetto e quindi è essa stessa a contribuire alla sofferenza delle giovani adolescenti. Nel contesto scolastico sono frequenti le esperienze di derisione, di bullismo, di prese in giro, puara e questo porta le ragazze a sentirsi ancora più disagiate.

E’ fondamentale in queste situazioni un’educazione al corpo e alle emozioni, è importante che i genitori siano presenti e sappiano affrontare la situazione. In certi casi estremi è necessario anche l’intervento di uno specialista e di un medico.

Non bisogna mai sottovalutare queste situazioni di paura e i campanelli d’allarme possono essere di diverso tipo: ansia, tristezza, frustrazione, impulsività, ossessività, aggressività. Molto spesso le ragazze non riescono ad esprimere la propria sofferenza, non riescono a comunicare le loro emozioni in modo diretto. Le situazioni più gravi si presentano quando vi sono state esperienze di abuso fisico ed emotivo, carenze affettive e carenze di cure durante l’infanzia.

L’adolescenza è, per tutti questi motivi, una fase che va particolarmente tutelata e compito dei genitori è quello di seguire con attenzione e dedizioni i propri figli adolescenti. Anche la società, attraverso i mass media dovrebbe impegnarsi a non mostrare ai giovani immagini di corpi eccessivamente perfetti, eccessivamente magri.

L’adolescenza è, quindi, una fase caratterizzata da insoddisfazioni ma anche da tanti aspetti positivi. Durante l’adolescenza il giovane si affaccia al mondo, inizia a guardare la vita con occhi nuovi, sensibili, svegli, vivi. E’ l’età in cui, attraverso la scuola, si apprende e si fanno esperienze significative, in cui cominciano a nascere i primi amori, in cui nascono i desideri da grandi, in cui si hanno quantità enormi di energie.

Durante questa delicata fase si iniziano a provare i primi sentimenti, positivi o negativi che siano. E’ l’età in cui l’anima ed il cuore hanno bisogno di essere nutriti, hanno bisogno di cure, affetto, tanto amore.

E’ fondamentale, quindi, soprattutto un’educazione ai sentimenti. Bisogna insegnare ai giovani ad ascoltare il proprio cuore e soprattutto ad accettare i cambiamenti fisici e psicologici. I cambiamenti sono sempre motivo di paura, nessuno rimane indifferente difronte ai cambiamenti, ma ascoltando il cuore si riescono ad affrontare anche le situazioni più problematiche.

teenager g0525d32a2 640

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *