Le 3 teorie (psicologiche) più importanti e conosciute

Rate this post

Le 3 teorie (psicologiche) più importanti e conosciute

Le teorie dei più famosi autori della psicologia in sintesi

La teoria del comportamentismo di Watson

Il comportamentismo, chiamato anche approccio behaviorista, attribuisce la causa dei comportamenti umani a fattori ambientali. Esistono diverse forme di comportamentismo a seconda dell’importanza attribuita ai fattori ambientali.

La forma più conosciuta e più studiata di comportamentismo è quello descrittivo che abbraccia sia le teorie metodologiche di Watson che le teorie radicali di Skinner.

Come il comportamentismo analizza i comportamenti umani?

Questa teoria analizza i comportamenti senza fare riferimento alla consapevolezza del soggetto e quindi ai processi cognitivi, anche se comunque ne riconosce l’esistenza. Analizza piuttosto i comportamenti in riferimento all’ambiente esterno circostante.

Per approfondimenti…

Scopri Watson e il comportamentismo


La teoria dell’intelligenza emotiva di Daniel Goleman

L’intelligenza emotiva di  Daniel Goleman guarda le emozioni come una parte integrante e centrale della nostra vita e fondamentale è il concetto del saper riconoscere le emozioni.

Per sapere riconoscere le emozioni è innanzitutto importante sperimentarle e dare ad esse una spiegazione e un contesto di riferimento in modo da poterle riconoscere poi quando si presentano in futuro.

Saper riconoscere e saper elaborare in maniera corretta la proprie emozioni vuol dire fare un grande passo avanti verso se stessi e verso gli altri.

Per approfondimenti…

La sorprendente teoria di Daniel Goleman

La teoria di Winnicott sul legame madre-bambino

La madre sufficientemente buona, per Winnicot, è un genitore che non solo nutre e accudisce con amore il suo bambino; essa è anche una persona che sa contenere le sue ansie e angosce. Il contenimento da parte del genitore assicura al bambino una vita serena e appagante, lontana dalle angosce e dalla paura. Il neonato difficilmente tollera le angosce e tutte le sensazioni negative che prova a questa tenera età hanno ripercussioni sulla sua vita mentale presente e futura

Protezione da pericoli e frustrazione

La protezione è un altro elemento necessario e indispensabile. Il genitore che svolge adeguatamente il suo ruolo protegge il suo bambino dai traumi e dai pericoli del mondo esterno. Il neonato non è ancora pronto a sopportare traumi e frustrazioni ed è, quindi, indispensabile una presenza materna scrupolosa.

Per approfondimenti…

A cosa serve la teoria di Winnicott sul legame madre-figlio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.