La maternità: (cosa succederà)?

mothers day gd7e4713a4 1280
Rate this post

La MATERNITA’ e il lato CREATIVO

La maternità come nuova fase della vita

La maternità è un momento molto particolare della vita di una donna. Si può tranquillamente affermare che si tratta di una rinascita oltre che di una nuova vita. Il piccolo che la donna porta in grembo fa cambiare completamente la visione del mondo e fa brillare di nuova luce l’esistenza. La maternità è una fase delicata che ha bisogno di tutto il rispetto e le attenzioni e una donna in maternità va trattata con cura e sensibilità. Si può dire che con la maternità inizia una nuova fase creativa.

La donna con il piccolo in grembo deve reinventarsi, deve ricalcolare tutti gli spazi e i tempi e deve fare soprattutto spazio al nuovo nato. Nei nove mesi di gravidanza la donna inizia a prepararsi psicologicamente alla nuova nascita e inizia uno stadio creativo della vita. La donna grazie al suo lato femminile e sensibile gode già di una grande creatività ma quando diventa mamma la creatività aumenta. La creatività è quel lato umano che porta alla scoperta di nuove idee, di nuovi ragionamenti e nuove creazioni. La donna, infatti, sta creando una nuova vita e la natura farà il suo capolavoro.

maternity g1af15ee8d 1280

Le incredibili risorse della mamma

La donna in maternità sa che dovrà metterci tutte le proprie forze e tutte le sue risorse, anche quelle più nascoste e dimenticate. E’ per questo che inizia una nuova fase, proprio perché entrano in gioco nuove risorse. La maternità porta con sé delle risorse incredibili e la donna lo sa. Dovrà calcolare e percepire i bisogni del suo piccolo, dovrà far fronte a tutte le sue necessità, dovrà metterci un pizzico di razionalità ma anche fantasia. Quando il bambino è piccolo ha bisogno di stimoli e di tanta ma tanta fantasia. La mamma dovrà inventarsi i cibi che piaceranno al piccolo e dovrà adeguare i giochi e il linguaggio in base all’età del figlio.

La magia e la creatività dell’essere mamma

La mamma è una fonte di energia inesauribile, ma talvolta anche lei si stanca. Sarà proprio il piccolo a ricaricare la donna con le sue coccole e la sua tenerezza. La tenerezza del bambino renderanno la maternità un momento magico. La magia che porta con sé una nuova nascita è immensa; la donna sa che ha messo al mondo una nuova vita e soprattutto un essere umano che le assomiglia molto. La mamma rimane travolta positivamente da questo evento e tutte le caratteristiche del piccolo le riempiranno gli occhi di gioia. Si tratta di un piccolo essere che ha tanto in comune con la propria madre, a partire dalla forma e il colore degli occhi, le guance, la forma del viso ecc.

le nuove esplorazioni adesso si fanno in due

La maternità apre le porte a nuove strade, nuove esplorazioni e il viaggio adesso si fa in due. Fin dai nove mesi di gravidanza si crea tra la madre e il piccolo un legame essenziale. Questo legame accompagnerà i due per tutto il resto della loro vita. La donna in maternità sa che deve mettercela tutta e mette in campo tutta la sua bravura e tutte le migliori soluzioni. Adesso la mamma guarda il mondo non più soltanto attraverso i suoi occhi ma anche attraverso quelli del piccolo. Il piccolo meravigliato e affascinato dal mondo farà tante domande. La prima a dare risposte a queste domande è proprio la mamma.

E’ per questo che la madre deve metterci tutta la fantasia e tutta la saggezza, per lasciare impronte indelebili e fondamentalmente positive nel cuore del suo bambino. La saggezza materna è quasi innata e la madre sa in che modo parlare al suo bambino e con quale tipo di linguaggio. Sarà sicuramente un linguaggio particolarmente affettivo e ricco di emozioni. La sintonia che si crea tra madre e bambino rimarrà un dono per entrambi per tutta la vita.

maternità.

Il CORPO fisico e quello emotivo

Una PROSPETTIVA nuova per stare MEGLIO

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.