Crea sito

La fortuna di avere un fratello o una sorella

PERCHE’ CHI HA UN FRATELLO O UNA SORELLA POSSIEDE UNA FORTUNA? QUALI SONO LE DINAMICHE CHE SI CREANO NELLA RELAZIONE FRATERNA?

La psicologia ha sempre mostrato interesse nella relazione tra fratelli e sorelle e ci sono diverse teorie che ne analizzano le dinamiche. Un fratello è una persona che appartiene allo stesso nucleo familiare e quindi condivide con noi una realtà fondamentale ed è sopratutto una persona che conosce tutti i nostri più intimi segreti.

Un fratello ha le nostre identiche origini…

Crescere con un fratello è una vera fortuna, è un affetto importante ed è una persona con cui si può essere pienamente se stessi. Sapere che esiste un’altra persona che ha le nostre identiche origini e condivide con noi un legame di sangue così forte costituisce una vera ricchezza. E’ affascinante il rapporto tra due fratelli perchè hanno le stesse radici, condividono valori, gioie familiari, ma anche in alcuni casi difficoltà e traumi. Hanno ricevuto la stessa educazione, gli stessi insegnamenti e conservano un bagaglio di ricordi che porteranno nel cuore ovunque decideranno di andare.

La famiglia e i fratelli sono un punto di riferimento

Anche nei momenti di lontananza un fratello può essere sempre vicino con il cuore e il solo pensiero può portare felicità e sostegno. La famiglia e quindi i fratelli che vi appartengono rappresentano un punto di riferimento e un porto sicuro a cui si può sempre fare ritorno, trovando accoglienza e calore umano.

 

I conflitti tra fratelli

I fratelli sperimentano la collaborazione e la conflittualità. Anche i conflitti tra fratelli sono un’importante occasione per imparare a gestire le relazioni sociali che purtroppo non sempre risultano semplici.

Secondo lo psichiatra Salvador Minuchin (1921-2017) la relazione tra fratelli costituisce un vero e proprio “laboratorio sociale” in cui possono cimentarsi nelle relazioni tra coetanei. Il rapporto tra fratelli permette ai figli di appoggiarsi, imparare l’uno dall’altro, cooperare e competere.

Il confronto e la gelosia

I fratelli possono confrontarsi tra loro, traendo vantaggio dai loro scambi. Anche la gelosia che talvolta si crea nel rapporto fraterno è un’occasione per imparare a convivere con gli altri e per apprendere che esistono anche delle rinunce, che non tutto è esclusivamente nostro. La gelosia e la rinuncia devono però essere riconosciute e metabolizzate per evitare che si trasformino in sofferenza. Sopratutto quando i fratelli sono piccoli devono intervenire i genitori a gestire le dinamiche del loro rapporto, devono accogliere i conflitti e discuterne con i figli.

Avere fratelli non è solo una fortuna di quando si è bambini, ma lo è anche durante l’età adulta. I fratelli si offrono aiuto reciproco, si sostengono, condividono anche occasioni di divertimento, ritornando a volte bambini. Un fratello è una persona su cui si può sempre contare, pronta ad offrire un sostegno morale nei momenti difficili.

Un legame affettivo importante…

Anche se spesso i fratelli sviluppano diverse caratteristiche, attitudini, qualità, interessi etc., riescono sempre a trovare quel punto d’incontro per ricordarsi del loro legame affettivo, raccontandosi le loro diverse esperienze. Tra i fratelli esistono quindi sia somiglianze sia differenze, ma la bellezza sta proprio nella diversità che li porta ad accrescere le proprie conoscenze e ricchezze.

 

Con un fratello si possono condividere un’infinità di esperienze, non solo nell’ambito della famiglia, ma anche al di fuori, egli è infatti un amico speciale.

Secondo una celebre frase del filosofo Antistene di Atene (444 a.C.-365 a.C.) “quando due fratelli vanno d’accordo, nessuna fortezza è così solida come la loro vita in comune”. E’ una frase che rispecchia fortemente la realtà, infatti il legame fraterno è insostituibile e quando è forte e sincero rappresenta una fortuna inestimabile. I fratelli si conoscono così bene che non possono nascondere i loro stati d’animo, entrano così in sintonia che si comprendono anche con uno sguardo o un gesto.

Rispetto e stima alla base del rapporto fraterno

Nel rapporto fraterno non mancano certamente i momenti di litigi e incomprensioni, ma con il rispetto e la stima e trasportati dall’affetto che provano l’uno per l’altro possono superare insieme qualsiasi difficoltà, imparando anche da questi momenti. Quindi i fratelli imparano a tollerarsi, a rispettarsi e aiutarsi fin da bambini e questo rappresenta un insegnamento fondamentale per la vita adulta.

 

La bellezza del rapporto tra madre e figlio

Il legame di amicizia: sviluppo

Tutti meritiamo un percorso spirituale

https://it.wikipedia.org/wiki/Fratello

 

La fortuna di avere un fratello o una sorella

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.