Il significato psicologico degli alberi

Rate this post

“ALBERI”

 

Difficile spiegare con le parole la potenza, la grandezza ed il coraggio degli alberi. Essi da miliardi di anni danno respiro al nostro pianeta. Gli alberi ci insegnano tantissimo, con il loro silenzio ci inviano messaggi particolarmente importanti.

Avere radici…

Le radici ci suggeriscono di non dimenticare mai da dove proveniamo, l’ importanza della nostra famiglia, dei genitori, ma anche degli antenati. Avere radici vuol dire non dimenticare mai le proprie origini, rispettare la propria terra e gli esseri che ci abitano. Così come gli alberi traggono la loro linfa vitale dalle radici, allo stesso modo anche noi prendiamo la nostra forza da quelli che sono stati gli esempi dei nostri genitori e dei nostri nonni.

Anche senza accorgercene, tutti noi seguiamo gli esempi che ci hanno tramandato i nostri antenati. Ad un albero stanco, apparentemente secco, basta un goccio di acqua per riprendere linfa vitale; allo stesso modo quando ci sentiamo stanchi, afflitti, sfiniti, basta che ci riaffiori alla mente l’esempio dei nostri genitori, che ci hanno sempre lasciato dei messaggi positivi e questo ci dona forza.

Il tronco e la chioma

Il tronco è quello che sorregge l’albero ed è in grado di tenere in piedi centinaia di rami, foglie, fiori e frutti. Il tronco è forte e ben piantato nella terra e ci suggerisce l’importanza della stabilità, della razionalità, della costanza.

Sull'idea di natura
Sull’idea di natura

La chioma, con i suoi fiori e frutti, ci insegna che è possibile volare, generare,esplorare, fantasticare, dare la vita e sopratutto ci insegna a guardare verso il cielo. Gli alberi affrontano gli inverni, le nevi, le tempeste, si piegano ai venti, perdono le foglie, ma con il loro coraggio e la loro caparbietà sono sempre pronti a rifiorire in primavera, a dare nuovamente la vita con i loro frutti.

Essi ci insegnano che anche dopo le tempeste, dopo il freddo, dopo gli abbandoni, dopo i dolori della vita, si può sempre tornare a rifiorire, c’è sempre una nuova primavera che ci attende. Provando ad abbracciare un albero ci accorgiamo della sua potenza, della sua energia e sentiamo una sensazione di protezione, perchè qualcosa di più grande di noi ci sta accanto.

Gli alberi inoltre ci insegnano che si può sopravvivere con poco, che basta poco per essere forti e coraggiosi, a volte basta semplicemente l’essenziale. Essi crescono lentamente, ma è proprio il tempo che impiegano a crescere che li rende forti. Crescere lentamente vuol dire mettere profonde radici, è, infatti, il tempo che rende grandi le cose.

Gli alberi sono pazienti, sono saggi e non affrettano mai la loro fioritura, attendono la stagione giusta, il tempo giusto. Gli alberi sono dotati di memoria; è affascinante pensare a quanto un albero abbia assistito, quante stagioni ha affrontato, quante difficoltà ha superato.

Gli alberi ci suggeriscono di non rinunciare mai alle bellezze della vita, di non gettare mai la spugna difronte alle difficoltà, di essere testardi con i nostri sogni, con i nostri desideri. Se gli alberi avessero voce, ci potrebbero raccontare i segreti della natura, sarebbero in grado di educare generazioni di giovani, ci insegnerebbero a non arrenderci mai. Bisogna dunque imparare a dare ascolto ai silenziosi messaggi degli alberi, a trarre vantaggio dai loro fondamentali insegnamenti.

FRASI CELEBRI SUGLI ALBERI:

“Fa più rumore un albero che cade, piuttosto che una foresta che cresce” (LAO TSE)

“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa, il secondo momento migliore è adesso” (CONFUCIO)

“Vedo ovunque nella natura, ad esempio negli alberi, capacità di espressione e , per così dire, un’anima” (VINCENT VAN GOGH)

 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *