Crea sito

I rischi in età adulta dell’ADHD

Quali sono i rischi in età adulta dell’ ADHD? Quali sono i pericoli? Perchè è così importante intervenire fin dall’età dell’infanzia?

L’ADHD, detto anche disturbo dell’iperattività e deficit dell’attenzione, se persiste durante l’età adulta, può avere ripercussioni negative in vari ambiti di vita. I rischi in età adulta dell’ADHD sono, quindi, numerosi e possono riguardare sia la vita privata, ma anche quella lavorativa ed altro.

Ad esempio, è stato dimostrato dalla ricerca scientifica attuale che l’ADHD può portare a comportamenti di guida scorretti. I soggetti che soffrono di questo disturbo tendono maggiormente a violare i segnali stradali, a non rispettare le regole di guida nel traffico, a non rispettare i limiti di velocità. Tutto questo può portare a rischi non da poco, come incidenti stradali gravi.

A causa dell’iperattività e della disattenzione, dovute al disturbo da ADHD, i soggetti guidano in maniera poco prudente e alcune volte spericolata.

Rischi in altri ambiti di vita:

I rischi in età adulta dell’ADHD non si limitano solo a condotte di guida poco prudenti. Anche altri ambiti di vita sono colpiti negativamente da questo disturbo.

Ad esempio, a rischio sono le performance occupazionali, ovvero le prestazioni sul luogo di lavoro. Anche il livello di istruzione può risentire di questo disturbo e spesso i soggetti che ne soffrono raggiungono livelli di istruzione meno alti. A causa della difficoltà a prestare attenzione, a rimanere fermi e attenti, la qualità dello studio risulta più scadente e meno fruttuosa.

Rischi causati dal mancato controllo dell’emotività

Ad essere colpita da questo disturbo in età adulta è anche l’emotività. Un mancato controllo adeguato dell’emotività è uno dei rischi in età adulta dell’ADHD; può portare all’abuso di alcool, droghe, a condotte fuori legge etc. Secondo quanto affermato dalle recenti ricerche scientifiche, il disturbo da ADHD va a compromettere sotto moltissimi aspetti la qualità di vita.

Questo disturbo, quindi, non va sottovalutato; i soggetti che ne soffrono vanno curati adeguatamente fin dall’infanzia. Infatti, seguendo i corretti trattamenti è possibile limitare i danni causati dall’ADHD.

 

I rischi in età adulta dell'ADHD

 

ADHD, disturbo da deficit di attenzione e iperattività

Disturbo dello sviluppo nervoso: autismo

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.