Crea sito

I nuovi rischi psicologici legati a YouTube

Negli ultimi 15 anni sono sempre di più gli adolescenti che si sono avvicinati al mondo del videosharing. La piattaforma più famosa è proprio YouTube. Su questa piattaforma si possono caricare e pubblicare video personali che possono essere visti in tutto il mondo e non solo da amici, parenti e conoscenti.

Nascono, così, gli YouTuber; sono ragazzi o adulti che dedicano gran parte del tempo a creare contenuti video che possono raggiungere milioni di persone e portare anche un eventuale guadagno. Su YouTube in Italia si contano 21 milioni di utenti e non sono solo giovanissimi. Il guadagno avviene tramite le inserzioni pubblicitarie e se le visualizzazioni sono alte si possono raggiungere anche buone somme di denaro. I video che vengono pubblicati sono di tutte le tipologie, da video musicali, video di formazione e informazione, video di gaming etc.

Il parere degli psicologi sul mondo YouTube

Tutto questo mondo può sembrare affascinante ma nasconde, però, dei lati oscuri e poco trascurabili. Sono, infatti, tanti i ragazzi che dedicano gran parte della loro vita alla creazione e condivisione dei video. Tutto questo tempo e impegno limitano le occasioni di socializzazione e di interazione nella vita reale.

Secondo molti psicologi, tutto questo tempo dedicato a YouTube può rappresentare anche una perdita di rapporti umani e affettivi. Si corre il rischio di allontanarsi dalla famiglia, dagli amici, dallo studio. In realtà, le esperienze sociali dal vivo sono molto più sane ed appaganti.

 

Una vita attiva e reale è più appagante

E’ bene avvicinare i giovani ad una vita attiva all’interno della famiglia e della comunità. Esistono impegni più formativi e che apportano maggiori benefici alla salute fisica e mentale. Ad esempio, per i più giovani è importante portare a termine la propria esperienza scolastica e farlo nel migliore dei modi.

E’ notevole l’importanza dell’esperienza scolastica nel percorso di crescita dell’individuo. Il bambino e l’adolescente hanno una serie di compiti scolastici che sono fondamentali per il loro sviluppo. Passare tante ore della giornata davanti ad uno schermo porta ad accantonare lo studio e allontana dai principali compiti di sviluppo.

Cambiamenti in tutti gli ambiti legati alle tecnologie

Le tecnologie stanno veramente cambiando il mondo; non si tratta soltanto di cambiamenti nel mondo del lavoro, ma di cambiamenti che investono tutta la realtà della persona, da quella sociale a quella affettiva. Non solo per i ragazzi, ma anche per gli adulti, navigare in rete è diventato uno dei principali impegni quotidiani. Ci sarebbe da domandarsi se tutto questo è realmente appagante e se è possibile trarne dei benefici tangibili. Un lavoro come quello dello YouTuber porta la persona ad isolarsi e comunicare soltanto attraverso una webcam. Le vere conversazioni sono quelle che si svolgono fisicamente e che portano un reale scambio tra due individui. E’ sempre più necessaria un’attenzione particolare alla salute psicologica non solo degli adulti ma anche dei nuovi ragazzi del 2000.

 

 

Nuove tecnologie e giovani, risorsa o limite?

I disturbi dell’apprendimento nei bambini (DSA)

Disturbo da dismorfismo corporeo: sintomi

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.