Differenza tra amore e dipendenza affettiva

5/5 - (1 vote)

Differenza tra amore e dipendenza affettiva

L’amore è quel sentimento che riempie il cuore e dà gioia incondizionata. Quando siamo innamorati un’emozione forte ci attraversa e la vita ci sembra cambiata. L’amore è quindi un’emozione positiva che può mandare via la tristezza e i dispiaceri.

l’amore e il giusto spazio

Se l’amore è qualcosa di estremamente positivo, diverso è invece il concetto di dipendenza affettiva. L’amore deve lasciare i giusti spazi ai due partner. Nonostante il forte legame che li unisce, i componenti della coppia devono comunque mantenere uno spazio privato e personale. Quando questo spazio privato viene violato e si dipende completamente dall’altra persona si può andare incontro ad una dipendenza affettiva. La dipendenza affettiva smette quindi di fare bene e può provocare sofferenza. Essere dipendenti vuol dire stare bene solo se l’altra persona ci dà tutte le sue attenzioni e abbiamo bisogno costantemente della sua presenza.

l’amore e la fusione che crea la dipendenza affettiva

La dipendenza, di qualsiasi tipo essa sia, non è mai qualcosa di positivo. Anzi, la dipendenza può portare la persona a soffrire molto. Quando capire che tra una coppia si è creato un legame di dipendenza? Sicuramente quando tra i due non c’è più un confine e le vite dei due partner si fondono completamente. Questo può sembrare romantico ma nel lungo periodo può avere dei risvolti negativi. Frequenti tra gli innamorati sono le frasi del tipo “io e te un’unica cosa”, “sei tutto il mio mondo”, “la mia vita sei tu”. Queste frasi, per quanto possono sembrare suggestive, possono nascondere dei significati più grandi. Non è possibile basare tutta la propria vita sul proprio partner e bisogna riconoscere una giusta distanza.

Non si tratta di una distanza fisica o di mancanza di presenza dell’altro ma si tratta di un giusto confine che deve esistere tra due persone seppure innamorate. E’ importante durante una relazione continuare a coltivare i propri interessi e dare il giusto spazio all’altro per costruirsi in modo sano la propria esistenza. La dipendenza affettiva è quindi un aspetto negativo dell’amore. Amare vuol dire anche lasciare all’altro la libertà di vivere e sperimentare, ovviamente entro i limiti del rispetto della relazione.

la relazione e la ricerca del giusto equilibrio

Quando si cade in una dipendenza affettiva possiamo sentirci affranti e depressi appena la presenza dell’altra persona viene a mancare. Tutta la nostra vita dipende dal nostro partner e questo non crea le giuste circostanze per lo sviluppo di un amore sano ed equilibrato. L’equilibrio è un concetto centrale anche nelle relazioni affettive e amorose. In ogni relazione deve esserci equilibrio, ovvero uno spazio limite. Ognuno dei due partner deve trovare il proprio posto nel mondo e per farlo ha bisogno di un suo spazio. Bisogna mettere in conto che tutte le relazioni possono anche terminare e così se siamo dipendenti dall’altra persona ci troveremo spaesati e disorientati. La sensazione di disorientamento è comune in tutte le circostanze di relazioni che finiscono.

Quando però era presente una dipendenza nei confronti del partner la fine di una relazione può essere veramente devastante. E’ per questo che dobbiamo sempre mantenere in vita i nostri interessi, il nostro lavoro, le nostre passioni, i nostri impegni. Una vita ricca è quello che meritiamo e quello a cui dobbiamo aspirare per essere felici. L’amore è un’emozione ricca di sfumature che dà gioia e felicità ma non dimentichiamo mai noi stessi. E’ proprio dimenticare se stessi che provoca sofferenza. Per questo dobbiamo trovare anche con il partner il giusto equilibrio per mantenere una relazione ricca e stabile, segnata dall’amore e dal rispetto reciproco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.