Crea sito

Amare secondo Erich Fromm: quattro regole fondamentali

Cosa significa amare secondo Erich Fromm?

Lo psicanalista tedesco Erich Fromm (1900-1980) ritiene che l’amore abbia un potere attivo sull’uomo, un potere così forte che è in grado di annullare le pareti che lo separano dai suoi simili. Il potere dell’amore fa superare all’uomo il senso di isolamento e di separazione e gli permette di rimanere se stesso e mantenere la sua integrità. E’ proprio dalla capacità di essere e rimanere se stessi, quindi, che si sviluppa anche l’abilità di amare.

Lo psicanalista ha una visione molto ampia e romantica dell’amore e ritiene che chi è in grado di amare veramente, riesce ad amare il mondo intero e non una persona in particolare.

Quattro fattori fondamentali per riuscire ad amare

Amare secondo Erich Fromm si basa su quattro fattori fondamentali che sono:

  • La premura. Non è possibile amare senza prendersi cura, senza dedicarsi e prodigarsi. Quindi, l’amore è senz’altro premura e attenzioni particolari.
  • Il rispetto. Il rispetto non è timore e neanche terrore. Esso presuppone la capacità di guardare una persona com’è, di conoscere la vera sua individualità. Rispettare vuol dire desiderare che l’altra persona cresca e si sviluppi com’è.
  • La responsabilità. Essere responsabili dell’altra persona è un’altra delle basi da cui partire per amare. La responsabilità è la risposta al bisogno, espresso o inespresso, di un altro essere umano.
  • La conoscenza. Amare secondo Erich Fromm vuol dire provare un interesse autentico nel voler conoscere e scoprire l’altro. L’unico modo per conoscere profondamente un essere è l’atto d’amore; questo atto supera il pensiero e le parole, “è il tuffo ardito nell’esperienza dell’unione”.

Le virtù della persona matura capace di amare

Amare secondo Erich Fromm vuol dire premura, responsabilità e comprensione che sono strettamente legate tra loro; sono le virtù che caratterizzano la persona matura. La persona matura, in grado di amare, è una persona che sviluppa con profitto i suoi poteri, che sa quello che vuole, che ha abbandonato i desideri narcisistici di onnipotenza e di onniscienza ; la persona matura, quindi, ha conquistato la sua umiltà fondata sulla forza intima. I desideri di onnipotenza sono caratteristici delle menti immature, delle menti bambine ed è necessario abbandonarli per sviluppare una completa maturità e un’adeguata capacità di amare.

Secondo Erich Fromm per amare qualcuno e, quindi, per intraprendere una relazione amorosa, bisogna innanzitutto essere in grado di stare soli; si deve stare bene da soli per poter amare sinceramente. Non si può sperare di trovare una persona che ci “completi”, perchè è importante sentirsi completi da soli. Non si ama, quindi, per sopperire ad una mancanza. “Ti amo perchè ho bisogno di te” è infatti ciò che pensa l’amore immaturo; l’amore maturo, invece, pensa “ho bisogno di te perchè ti amo”.

 

Amare secondo Erich Fromm Amare secondo Erich Fromm

 

La zona di sviluppo prossimale di Vygotskij

Il legame di amicizia: sviluppo

La mente infantile secondo Piaget

https://it.wikipedia.org/wiki/Erich_Fromm

 

Pubblicato da Silvana Santospirito

Amante della scrittura e della psicologia; animalista che crede fortemente nei diritti di tutti gli esseri viventi; amante anche della musica, in particolare del pianoforte. Laureata in scienze dell'educazione e della formazione e laureanda in scienze pedagogiche. Spero di trasmettere positività e buon umore attraverso gli articoli di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.